energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Metalmeccanici, un altro accordo a metà STAMP - Lavoro Nuovo

Ma un altro accordo a metà, sul quale manca la firma della Fiom: «Non siamo neanche stati chiamati a discutere questo contratto», dice il segretario generale Maurizio Landini. Il nuovo contratto prevede un incremento salariale medio di 130 euro al quinto livello. Gli aumenti saranno corrisposti nell’arco di tre anni: 35 euro il primo gennaio 2013, 45 nel 2014 e 50 nel 2015. Nelle aziende che non hanno accordi aziendali i lavoratori potranno arrivare ad aumenti pari a 485 euro sulla base di contratti base, depurati da tutte le altre voci (da Il Messaggero).

D’altra parte però, secondo Landini « (…) E’ stata approvata la piattaforma di Federmeccanica. È un contratto che cancella 40 anni di contrattazione perché cancella il ruolo delle Rsu sull’orario che aumenta fra plurisettimanale e straordinario, guarda caso, di 120 ore, come in Fiat. Il contratto è il primo frutto dell’accordo separato sulla produttività perché gran parte dell’aumento salariale sarà a livello aziendale. Noi ci opporremo in ogni modo a questo contratto, a partiredal ricorso presentato a Roma». E, per ribadire la loro contrarietà all’accordo, i metalmeccanici della Fiom sono scesi in piazza in numerose città italiane.

Rassegna stampa 6 novembre

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »