energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Meteo, codice giallo per pioggia e neve sulla Toscana Breaking news, Cronaca

Firenze –  Dovrebbe arrivare nella notte, la neve, cominciando a scendere  al di sopra dei 400-600 metri in Emilia Romagna per poi estendersi alla Toscana. A portarla è una nuova perturbazione di origine atlantica che raggiungerà in queste ore l’Italia,  portando piogge e temporali su buona parte del paese e nevicate sulle regioni centrali. Il codice giallo  su tutta la Toscana scatterà dalle otto di stasera, sabato 17 febbraio, fino alle  20 di domani, con fenomeni in parte della regione comunque in attenuazione già dalle otto di domani mattina.

Il rischio è quello idrogeologico, per via del terreno, in collina e in montagna, in gran parte già saturo per lo scioglimento del manto nevoso piuttosto consistente che si è verificato nei giorni scorsi e che sta proseguendo: situazione agevolata anche dall’innalzamento dello zero termico che accompagnerà, almeno all’inizio, questa perturbazione.

In particolare oggi sono previste piogge anche a carattere di locale rovescio ad iniziare dalle zone occidentali ed in estensione al resto della regione (escluse le zone più orientali). Dalla sera saranno possibili locali temporali sull’Arcipelago, sul litorale meridionale e sulle zone interne più prossime, dalle Colline Metallifere all’Amiata. I cumulati attesi variano da medi a significativi, massimi fino a solo localmente elevati e più probabili nelle zone interessate da temporali.

Domani, domenica, sono previste precipitazioni su gran parte della regione e saranno di nuovo possibili locali temporali sull’Arcipelago, sul litorale meridionale e di nuovo nelle zone interne prossime alle Colline Metallifere, all’Amiata e nel Senese. Nel nord ovest della regione e sul litorale centro settentrionale i cumulati saranno medi non significativi e massimi non elevati: massimi fino ad elevati invece su Mugello, Aretino e gran parte del Senese.Sempre domani arriverà la neve, nelle zone appenniniche e fino a 500-600 metri di altezza, localmente sui versanti emiliano-romagnoli anche a quote inferiori.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »