energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mezzana: Nuovo Consiglio e nuova sede per la Misericordia Notizie dalla toscana

Nuovi vertici e nuova sede per la Misericordia di Mezzana. La sezione, appartenente all’Arciconfraternita pratese, ha rinnovato il proprio Consiglio eleggendo Giuliano Manzione come presidente e Tiziano Guasti come vice. Per entrambi si tratta del primo mandato dopo i quattro anni di presidenza affidata a Paola Pravi. Le altre cariche sono affidate a Rosalba Masoni come segretaria e Gennaro Guarducci nel ruolo di cassiere. Questo il resto del Consiglio: Silvano Buti, Vincenzo Mazza, Enzo Scorretti, Enrico Nocentini, Fabio Caporiccio e Marzio Colzi. Il correttore, l’assistente spirituale della sezione, è il parroco di Mezzana don Luca Bongini. Il rinnovato Consiglio già da lunedì, 25 giugno, insieme agli altri 950 iscritti della sezione, entrerà nella nuova sede in via Viottolo di Mezzana, 85. La Misericordia di Mezzana – nata nel 1999, tra le più giovani dell’Arciconfraternita – ha adesso una sede operativa più ampia e adatta alle esigenze del territorio nella quale è inserita.  La nuova struttura si sviluppa su tre piani. Al piano terra la portineria e spazio per i confratelli e le consorelle che prestano servizio attivo; al primo e al secondo trovano posti gli ambulatori medici. Questo perché è volontà del sodalizio aumentare le offerte di assistenza medica. Oltre al già attivo servizio di infermieristica, alla presenza di un medico audiologo e di uno psicologo, l’idea è di inserire uno studio dentistico e un centro prelievi, che nella zona est di Prato in questo momento è assente. Per quest’ultimo progetto la sezione è in trattativa con l’Asl. Non una cerimonia d’inaugurazione ma solo un ingresso, come sottolinea il nuovo Consiglio: “Quella di lunedì non è una vera e propria inaugurazione, che è prevista a settembre ma un ingresso dopo il trasloco, in modo da far proseguire, senza doverle interrompere, le attività nelle quali siamo impegnati”. Lunedì l’appuntamento è alle 10 con la benedizione del correttore don Bongini.

Foto:www.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »