energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mieloma ti sfido, parte da Firenze l’edizione 2020 Foto del giorno, STAMP - Salute

Firenze – “Mieloma ti sfido. Io non mi lascio cadere”, la campagna di sensibilizzazione promossa da Ail (Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma onlus) insieme a La Lampada di Aladino, approda a Firenze con due testimonial d’eccezione, i campioni olimpici di scherma Aldo Montano ed Elisa Di Francisca.

L’installazione itinerante “I Duellanti”, allestita in piazza della Repubblica con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Firenze sarà visibile fino al primo febbraio. L’obiettivo? Richiamare l’attenzione su questa forma aggressiva di tumore del sangue, ancora poco conosciuta e che condiziona la qualità di vita dei pazienti.

In Toscana sono circa 250 i nuovi casi diagnosticati ogni anno e diverse centinaia i pazienti, che convivono con la malattia e che possono avvalersi di Centri ematologici di eccellenza come quello dell’Azienda ospedaliero universitaria di Careggi, a Firenze, con ambulatori, day hospital, équipe dedicati.

Oggi gli esiti delle ricerche medico scientifiche in termini di nuovi farmaci, le diagnosi più precoci e la disponibilità di terapie come quella di mantenimento dopo il trapianto di cellule staminali autologhe, hanno migliorato molto la qualità di vita dei pazienti e aumentato la loro possibilità di sopravvivenza, che rispetto a dieci anni fa si è pressoché raddoppiata. I progressi nella ricerca e nella cura del Mieloma multiplo sono frutto di un obiettivo sfidante ben preciso: trovare una cura definitiva per questa patologia, che richiede un approccio multidisciplinare.

Dopo i linfomi non-Hodgkin, il Mieloma multiplo è il secondo tumore del sangue per diffusione e colpisce prevalentemente le persone anziane – in prevalenza dopo i 60 anni – ed è caratterizzato dall’alternanza tra periodi di remissione, grazie all’efficacia delle attuali terapie, e la comparsa di recidive che hanno un impatto pesante sul piano fisico che psicologico.

In Italia si registrano ogni anno circa 6.000 nuovi casi di Mieloma multiplo. In Toscana, l’incidenza è di 230-250 nuove diagnosi ogni anno e con diverse centinaia di pazienti, che convivono con questa malattia onco-ematologica. Numeri significativi in una regione di circa quattro milioni di abitanti.

In Toscana i pazienti possono avvalersi sia di Centri ematologici di eccellenza sia del sostegno di associazioni di volontari impegnati in prima linea come la sezione Ail di Firenze, attiva sul territorio dal 1972, anno della sua fondazione.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »