energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Migranti, lettera delle associazioni alla Questura Cronaca

Firenze. Un gruppo di associazioni fiorentine, con in testa la comunità delle Piagge, che operano anche sul profilo dell’accoglienza dei migranti, hanno inviato una lettera alla Questura di Firenze. Oggetto, se è vero e perché, se la prassi decritta fosse messa in atto, che le richieste d’asilo avanzate dai migranti vengono respinte a motivo della loro mancanza di domicilio.

Al di là della questione umanitaria e della difficoltà per gente scampata alle traversate della morte sapere dove e come verrà domiciliata, il quesito posto dalle associazioni alla Questura è perché questa misura venga posta in essere, dal momento che, come si legge nella nota, la negazione di una richiesta di asilo a fronte di una mancanza di domicilio sia già stata dichiarata procedura illegittima da una recente sentenza del Tribunale di Trento del 6/5/2015″.

Le Associazioni firmatarie – conclude la missiva – sono dunque a richiedere la vostra personale attenzione affinché siano ripristinate le procedure di accettazione delle domande di asilo anche in assenza di domicilio. D’altronde, ciò accade di fatto per quanto riguarda le domande presentate dai richiedenti asilo arrivati via mare e smistati in Centri di accoglienza, coordinati dalle Prefetture, dove il Centro stesso viene a costituire un domicilio temporaneo. Ciò crea fra l’altro un’ulteriore discriminazione tra i richiedenti asilo che arrivano via terra e quelli che arrivano via mare – spiega ancora la nota –  chi arriva via terra, e non ha presentato la domanda di asilo alla frontiera, non potrà infatti richiedere asilo se non ha una rete sul territorio che lo possa ospitare e non potrà mai essere accolto se non presenta una domanda di asilo; chi arriva via mare può richiedere asilo perché già inserito in un sistema di accoglienza”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »