energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mille Miglia, dopo 5 anni ritorno alla Cassia Cronaca

La Mille Miglia torna, dopo un'assenza di 5 anni, a passare per la via Cassia. Una delle corse automobolistiche storiche più affascinanti ripristina così il suo percorso tradizionale, unendo anche un omaggio a uno dei grandi della storia, politica e lettteratura italiana: passerà infatti nei pressi della casa di Niccolò Machiavelli, a cinque secoli dalla stesura del Principe.

''E' importante per noi tornare sul percorso storico della Cassia – ha detto il segretario generale del comitato organizzatore, Sandro Binelli nel corso della prsentazione tenutasi stamattina a Firenze –  proprio per le curve della Cassia, negli anni d'oro della corsa, si svolgevano i duelli decisivi prima di varcare l'Appennino". L'ultima tappa, il 19 maggio da Roma a Brescia, risalirà la penisola passando per Siena, immettendosi sulla Cassia presso Bargino, giungendo a Firenze per proseguire verso il passo della Futa.
''La corsa più bella del mondo ha un folto seguito di appassionati nel nostro territorio"  ricorda Massimiliano Pescini, sindaco di San Casciano, la cittadina che è sempre stata storico punto di rifornimento e assistenza per le vetture ufficiali Alfa Romeo. In una mostra curata dall'Officina Bellini il pubblico potrà ammirare auto d'epoca e foto di campioni leggendari come Tazio Nuvolari.

In testa alla carovana ci saranno, per il Tribute to Mille Miglia, 140 Ferrari. Lo ha annunciato Gianluca Selvi, presidente della società Settepuntotredici che cura il passaggio nel Chianti. Ed ecco il calndario di passaggio: la prima Ferrari a San Casciano e Firenze è prevista per le 11.56 e 12.31, mentre l'ultima vettura delle 375 in gara (tutte auto da corsa d'epoca col 'pedigree' da Mille Miglia 1927-57) passerà da San Casciano alle 15.31 e da Firenze alle 16.

La sosta nel Chianti, con un pranzo a base di prodotti tipici, si svolgerà in collaborazione con il Comune di San Casciano e l'Aci diFirenze: gli sponsor sono Chiantibanca, Confindustria Firenze sud Chianti, Consorzio del vino Chianti Classico Gallo Nero, Azienda olearia del Chianti, ConviviumFirenze.

Numerosi gli invitati illustri: da Vladimir Putin al sultano del Brunei Hassanal Bolkiah, il re di Giordania Abdullah II, il principe ereditario di Abu Dhabi Mohammed Bin Zayed Al Mahyan, più una personalità di cui non è stato reso noto il nome per ragioni si sicurezza.

Gli inviti sono stati inviati direttamente dal Governo italiano, come ha spiegato Sandro Binelli, segretario generale del comitato organizzatore. Molti membri del governo, a partire dal premier Mario Monti, sono nel comitato d'onore della corsa. Per quanto riguarda i partecipanti, stretto riserbo nonostante sia stata fatta trapelare la presenza del ''gotha dell'industria mondiale e dei board delle case automobilistiche''.

Alcune "chicche" riguardano gli ex-piloti: fra di loro, ci sarà il vincitore della 24 Ore di Le Mans del 1989 Jochen Mass, e la leggenda della Formula 1 Stirling Moss, 83 anni, che, col collaudatore Norman Dewis, 91 anni, porterà in strada la Jaguar C-Type del 1952.

Le tappe saranno tre: Brescia-Ferrara, Ferrara-Roma, Roma-Brescia, con fermate in Toscana a Sansepolcro e San Casciano Val di Pesa. Il 15 maggio alla Fiera di Brescia 375 vetture si allineeranno per formare la freccia rossa logo della Mille Miglia, un mosaico fotografato dall'alto per entrare nel Guinness World Record.

 

Foto: blogumbria.com

Print Friendly, PDF & Email

Translate »