energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Minacce all’imprenditore Andrea Bacci, arrestate due persone Breaking news, Cronaca

Firenze – Nella serata di lunedì 27 febbraio, i Finanzieri del Comando Provinciale di Firenze hanno arrestato due persone, ritenute responsabili del reato di “concorso in estorsione continuata”. 

Le misure restrittive personali sono state eseguite dalle Fiamme Gialle del Gruppo Investigativo Criminalità Organizzata (G.I.C.O.) del Nucleo di Polizia Tributaria di Firenze ed hanno riguardato due persone ritenute, a vario titolo, responsabili degli atti intimidatori posti in essere in successione, nella giornata del 23 gennaio scorso, nei confronti dell’imprenditore fiorentino Andrea Bacci. Bacci era stato oggetto di intimidazioni attuate con colpi d’arma da fuoco che avevano raggiunto, una prima volta, la sua autovettura privata e, poi (a distanza di poche ore), le vetrate della società “AB Florence”, azienda di Scandicci (FI) della quale è amministratore. 

Più in particolare, le indagini condotte dal G.I.C.O. hanno messo, tra le altre cose,  in luce l’ipotesi che le azioni intimidatorie di cui è rimasta vittima l’imprenditore fiorentino potrebbero essere state eseguite materialmente da uno dei due arrestati per conto dell’altro, un imprenditore edile che vantava un credito di circa € 270.000 nei confronti della COAM srl, società sottoposta ad una procedura di concordato preventivo di proprietà di Andrea Bacci,  allo scopo di “convincerlo” ad onorare un debito da lui vantato. 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »