energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Miseria e nobiltà”: cresce il lusso di seconda mano Economia

Parigi –  Crisi o non crisi, il lusso va sempre a gonfie vele. Anche quello di seconda mano. Un successo di cosi` ampia portata, quello delle vendite di borse, orologi e accessori di seconda mano, da portare alla creazione in Francia del primo “LuxPrice  Index”. Questo “Argus” del lusso vi permette di seguire le quotazioni raggiunte nelle vendite all’asta dei cinque continenti dai prodotti più agognati, dalla borsa Birkin di Hermes ai Rolex. L’indice serve soprattutto ai negozianti a fissare il prezzo giusto per l’oggetto da mettere in vendita. Su “Luxprice” possono non solo seguire in tempo reale le vendite all’asta nel mondo di oggetti di lusso ma anche consultare on line 200.000 risultati degli ultimi 10 anni di aste. Insomma viene messo a disposizione un ‘catalogo universale’ che recensisce tutti i modelli di tutte le marche di lusso di borse e orologi. Tra breve si estenderà anche ai gioielli.

A ideare questo indice è stato il sito di vendite di prodotti di lusso di seconda mano “Collector Square” per garantire una maggiore trasparenza del mercato dell’usato di lusso. Secondo il settimanale “Challenges” , una delle conseguenze della creazione di questo indice è la “lievitazione” del valore di molti prodotti, a cominciare dalla Birkin, che data la sua scarsità, è salita alle stelle, sfiorando i 40.000 euro se di coccodrillo. Per gli accessori meno ricercati, solitamente i prezzi del lusso d’occasione sono inferiori del 30-50% .

Il mercato dell’usato di lusso è valutato in Francia attorno ai 300 milioni e  a 3,7 miliardi a livello mondiale, cioè tra l’1,5 e il 2% del mercato del lusso globale.  Secondo “Challenges” il lusso d’occasione ha davanti a sé un bell’avvenire in quanto solo ora i consumatori asiatici cominciano a scoprirlo

 

foto: www.amelieusatocontemporaneo.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »