energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Missione romana per Simoncini: sul piatto il futuro della De Tomaso di Livorno Società

L’assessore regionale alle Attività produttive, lavoro e formazione, Gianfranco Simoncini, ha avuto ieri, 21 marzo, due importanti incontri dedicati alla Panem di Altopascio ed alla De Tomaso di Livorno.
L’assessore regionale ha prima avuto un colloquio con i rappresentanti sindacali di Panem, con il Comune di Altopascio, la Provincia di Lucca ed i vertici dell’azienda per fare il punto sulla situazione dello stabilimento lucchese, attualmente in concordato preventivo. Il presidente della Regione, Enrico Rossi, ha visitato negli scorsi giorni la Panem e questo, ha spiegato Simoncini, indica che la Regione Toscana è attenta alla situazione del panificio industriale di Altopascio. Per garantire il lavoro ai 66 operai dello stabilimento lucchese che attualmente sono in cassa integrazione, ha continuato l’assessore, la Regione attiverà tutti gli strumenti possibili e convocherà a breve un tavolo di confronto con il Comune di Altopascio e la Provincia di Lucca per cercare di trovare un soggetto imprenditoriale in grado di riattivare la produzione.
Dopo l’incontro dedicato alla Panem, Simoncini si è recato a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, assieme al presidente della Provincia di Livorno ed al sindaco di Livorno. «Non abbiamo potuto che prendere atto – ha spiegato l’assessore regionale al termine della visita romana – del fatto che, ad oggi, il nuovo investitore il cui ingresso era stato preannunciato, non è ancora entrato nella società De Tomaso. Per questo abbiamo chiesto all’azienda di attivarsi immediatamente presso il Ministero del Lavoro per chiedere la cassa integrazione per crisi e insieme all’Assessore Porchietto della Regione Piemonte e al responsabile dell’unità di crisi Giampiero Castano, abbiamo avuto garanzia dal Ministero del Lavoro che entro la fine della settimana ci sarà la convocazione delle parti per garantire il reddito dei lavoratori». «Abbiamo registrato anche – ha continuato Simoncini – la dichiarazione di Rossignolo sulla volontà di proseguire nel percorso intrapreso con l’acquisizione dello stabilimento ex Delphi di Livorno. Ma, a questo punto, abbiamo bisogno di vedere dei fatti concreti, sono troppi i rinvii e le assicurazioni che abbiamo subito in questi anni. Inoltre abbiamo fatto presente che non potranno esserci ritardi nell’erogazione della Cassa integrazione straordinaria ai lavoratori. Con il Ministero dello Sviluppo Economico abbiamo concordato di convocare presto un nuovo tavolo di verifica della situazione».

Foto: http://www.regione.toscana.it
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »