energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Moby Prince dopo 21 anni, Cosimi: “Verità, anche per la dignità delle istituzioni” Cronaca

'Abbiamo un dovere fondamentale che è quello di cercare di mantenere una partecipazione della città e di tutte le città a questa tragedia per molti motivi, perchè ancora abbiamo bisogno di una verita'''. Queste le parole del sindaco di Livorno Alessandro Cosimi che ha aperto la cerimonia di commemorazione del 21° della tragedia del traghetto Moby Prince che il 10 aprile del 1991 si incendiò dopo la collisione con la petroliera Agip Abruzzo, trasformandosi in un rogo nel quale persero la vita 140 persone, tutti i passeggeri e i membri dell'equipaggio, tranne il giovane mozzo napoletano Alessio Bertrand.
Tenere alta la l'attenzione e la partecipazione della cittadinanza, non solo livornese, alla tragedia Moby Prince e alla sua commemorazione, questo il dovere delle istituzioni affermato dal sindaco di Livrono nel suo monito.  Consapevole che i familiari delle vittime non potranno essere sollevati dal dolore, Cosimi ha chiesto verità sulla tragedia, condizione necessaria affinchè le istituzioni guadagnino dignità nella vicenda che pesa sull'Italia come la più grave tragedia della marina mercantile. "Cerchiamo una verità che non darà sollievo a chi ha perduto un familiare nella tragedia del Moby Prince – ha dichiarato Cosimi – ma cerchiamo una verità che comunque dia dignità alle istituzioni in relazione alle richieste dei cittadini''.

10 aprile Tragedia Moby Prince: il 21° anniversario

Foto: www.inviatospeciale.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »