energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Moda 4.0, le imprese della moda incontrano la tecnologia Economia

Firenze – Sono state una cinquantina le imprese che hanno preso parte all’iniziativa organizzata dalla CNA Toscana al Castello dell’Acciaiolo di Scandicci ieri pomeriggio. Obiettivi fare rete e trovare nuovi spunti per rispondere al meglio alle sfide che il mercato globalizzato di oggi propone quotidianamente.

La buona notizia è che piccolo è sempre bello. La caratteristica che fa non solo del made in Tuscany ma di tutto il Made in Italy la carta vincente del nostro paese è ancora forza trainante, quella meno buona è che tutto questo deve seguire la modernizzazione.

Questo vuol dire innovare il prodotto, il processo e anche i materiali.

Si tratta di incontro tra imprese, centri di ricerca e intermediari finanziari sul tema dell’innovazione tecnologia per il settore moda – spiega Simone Marchi Cna Toscana Centro  -. Abbiamo imprese del tessile, dell’abbigliamento, delle calzature che hanno aderito a questa iniziativa per  incontrare con la formula degli incontri bilaterali, soggetti qualificati che sono specializzati  in una o più tecnologie e quindi da quelle digitali a quelle dell’innovazione di prodotto e di processo”.

E’ stato questo il focus degli incontri tra aziende, tra aziende e centri di ricerca. Obiettivo finale del pomeriggio di matching come la moda pò essere più competitiva con le nuove tecnologie.

Quello scelto da Cna Toscana è una modalità come ha sottolineato Marchi è aiutare le imprese del settore della moda ad avvicinarsi alle tecnologie e all’innovazione con una soluzione  diversa. Non con la classica presentazione in plenaria dove ognuno racconta quali  sono le tecnologie o gli scenari ma facendo toccare con mano alle impresa interessata quali sono le opportunità disponibili.

L’incontro nasce per cercare di favorire lo sviluppo dell’innovazione tecnologica e digitale nelle piccole imprese artigiane, in particolare  nel settore moda –  ha spiegato Andrea Bargiacchi Cna Hub 4.0 Toscana -. Nel nostro programma c’è la volontà di esportare questo metodo del business matching anche agli altri settori. La cosa che ci fa particolarmente piacere è che le aziende del nostro albo fornitori qualificato 4.0 si mettono a disposizione per spiegare in maniera diretta e pratica in che maniera la piccola impresa può digitalizzarsi in questo modo conquistare nuovi mercati”.

Per il presidente nazionale Federmoda CNA la Moda 4.0 è il futuro. “Dobbiamo lavorare sul discorso della digitalizzazione, sull’innovazione, sulla  realizzazione di sistemi per organizzare le nostre aziende in modo più veloce per arrivare sul mercato della prototipa in modo più rapido e per anche arrivare anche sul mercato finale con i nostri prodotti  non solo con le lavorazioni. Il mondo è pieno di informazioni  da ogni lato e quindi dobbiamo riuscire a metterle  insieme e avere dei risultati. Le nostre aziende sono bravissime nella manifattura questo è riconosciuto a livello mondiale sia per il territorio di Scandicci che per la Toscana in generale per la pelletteria e abbigliamento sono unici.  Dobbiamo dare uno sprint a tutto questo”.

All’incontro era presente anche l’assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo che ha ribadito l’importanza di fare rete. “Fare rete, fare sistema significa essere un sistema, essere un soggetto, poter determinare politiche, orientare anche filiere produttive, trasformazioni di processe e prodotti essere non dipendenti da ma qualche più protagonisti di quanto non siano stati fino ad oggi”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »