energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Modifica legge Viareggio, tempi stretti per destinare 3,3 milioni Notizie dalla toscana

La crisi del Governo mette a rischio l'approvazione in Parlamento, entro l'anno, di una modifica della legge Viareggio n. 106/2010 che permetterebbe ai familiari di altre otto vittime (ai familiari di 20 vittime sono stati già erogate le somme spettanti) e ai feriti gravi di accedere anch'essi alle provvidenze. In mancanza della modifica della legge, sarà necessario indicare come impiegare diversamente i 3,3 milioni accantonati per i familiari di 8 delle 32 vittime della strage (1,8 milioni) e per i feriti gravi (1,5 milioni).
Fino ad oggi sono stati erogati ai familiari delle vittime circa 6 milioni di euro sui 10 messi a disposizione dalla legge: nei confronti dei familiari di 22 vittime e di 5 feriti che hanno riportato lesioni gravissime. Tra breve saranno erogati 400.000 euro in favore dei familiari di altre 2 vittime: Oliva Magdalena Cruz Ruiz e di Elizabeth Silva Guadalupe. Questo quanto emerge dall`ultima ricognizione degli uffici del commissario straordinario Enrico Rossi, governatore della Toscana, i cui risultati sono stati inviati al Dipartimento nazionale della Protezione civile. Quindi un bilancio di circa 6.400.000 euro erogati tramite la legge speciale.
Nei riguardi dei familiari delle 8 vittime, pesa purtroppo un'incongnita. Ad oggi non possono accedere ai benefici della legge Viareggio. E' all'esame del Senato una proposta di modifica della legge, con la quale anche questi familiari potrebbero ricevere le provvidenze già concesse agli altri parenti delle vittime. Stante però la crisi del Governo, l'approvazione della modifica della legge Viareggio entro la fine dell'anno è a rischio, mentre il mandato del commissario Rossi termina il 31 dicembre 2011. Già accantonati 1,8 milioni di euro in previsione dell'approvazione per i familiari delle restanti otto vittime, e 1,5 milioni per le domande dei 125 feriti gravi, che prima però dovranno esser esaminate da un`apposita commissione medica istituita presso la Asl della Versilia. Con questi 3.3 milioni preventivati tutti i 10 milioni messi a disposizione dalla legge verrebbero destinati. Se fossero accolte tutte le domande dei feriti gravi, a ciascuno spetteranno circa 12.000 euro. Anche le procedure di valutazione dei feriti devono però essere concluse al più presto, perchè il Commissario dovrà finalizzare le risorse accantonate prima della scadenza del suo mandato.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »