energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mondiali ciclismo, super Colbrelli alimenta l’ottimismo del ct Cassani Sport

Firenze – Sorride il commissario tecnico degli azzurri Davide Cassani. Nella squadra italiana che domenica prossima a Ponferrada (Spagna) disputerà i campionati del mondo professionisti c’è un 24enne bresciano che promette fuoco e fiamme. Si chiama Sonny Colbrelli è in grandissima forma, ha entusiasmo e lo sprint giusto per vincere una volata ristretta.

Giusto l’ottimismo del tecnico azzurro visto che Colbrelli giovedi scorso è arrivato secondo in volata alla Tre Valli Varesine; ieri primo a Cesenatico nel Memorial Marco Pantani e questo pomeriggio ha concesso il bis aggiudicandosi il GP. Industria e Commercio a Prato.

Insomma un Colbrelli super che merita un ruolo di primissimo piano domenica ai campionati del mondo. In casa degli azzurri c’è un’altra nota positiva che riguarda due pedine fondamentali per la corsa iridata : Vincenzo Nibali, caduto alla Tre Valli Varesine, sta meglio. Questo pomeriggio a Prato si è ritirato secondo un programma prestabilito. Situazione fisica soddisfacente anche per Giovanni Visconti che sembra avere smaltito un noioso mal di gola. Bene anche il giovane sardo Aru, grande rivelazione del nostro ciclismo, tra i più incisivi nel finale.

Gli azzurri presenti a PratoColbrelli vincitore, ma nessun altro corridore di quelli che andranno ai mondiali si è piazzato tra i primi dieci oggi nella classica pratese – subito dopo la premiazione sono partiti per Bra (Cuneo) per un breve ritiro. E mercoledi voleranno in Spagna : nove titolari e due riserve. La loro sede sarà la cittadina di Leon dove resteranno in ritiro fino a domenica quando raggiungeranno la vicina Ponferrada per disputare i mondiali.

In quest’ultimo test costituito dal 69° GP. Industria e Commercio, un drappello di corridori per decisione di Cassani, tra i quali Colbrelli, Nibali, Visconti, Fabio Aru, Edoardo Zardini, hanno gareggiato con la maglia azzurra e non con quella delle rispettive squadre.

Prima della partenza lo spagnolo Jochim Rodriguez ha ricevuto dalle mani di Saverio Carmagnini e del presidente della Ciclistica Pratese Mario Favianelli il “Giglio d’oro 2013-Premio Franco Ballerini” destinato al miglior straniero nella stagione 2013.

Al via 21 squadre, tra le quali le nazionali della Russia, Kazakistan e Polonia, per un totale di 156 corridori. Prima della partenza da Via Paronese, è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di Alfredo Martini. La corsa, organizzata dalla Ciclistica Pratese, si è svolta su questo tracciato : Prato, un tratto pianeggiante; sei volte il circuito di km. 14 di Carmignano che comprendeva la salita di Seano; quindi di nuovo in pianura, poi i corridori hanno affrontato per sei volte il circuito di 10 chilometri di Montemurlo nel quale è incluso il durissimo strappo della Rocca. Infine due giri di un anello cittadino a Prato di 3 chilometri e quindi l’arrivo in Via Valentini previsto intorno alle ore 16. Totale del percorso km. 185.

Finale velocissimo. A due chilometri dall’arrivo in testa tornava a formarsi un gruppo di una cinquantina di corridori. Sul traguardo sfrecciava vittorioso Colbrelli, appunto, questo emergente campioncino alla sua quarta vittoria stagionale ed alla sua terza stagione nel professionismo. Con il vincitore sono saliti sul podio il secondo classificato Kristian Sbaragli, bravissimo questo ragazzo di Castelfiorentino, già protagonista nel ciclismo minore ed il terzo arrivato il veloce Danilo Napolitano che riemerge dopo un periodo meno positivo.

Positivo anche il risultato della squadra toscana GS. Neri di Cerbaia di Lamporecchio : quarto classificato Simone Ponzi, vincitore della classifica finale giovedi scorso del Trittico Lombardo, e nono Mauro Finetto. E con Monsalve conquistava pure il GP. della montagna (situato al culmine delle salite di Carmignsno e della Rocca di Montemurlo.

Gli altri piazzati oggi a Prato sono : 5°) lo spagnolo Daniel Moreno; 6°) Davide Viganò; 7°) Andrea Pasqualon; 8°) Davide Mucelli; 10°) il polacco Macej Paterski.

Infine, per quanto riguarda le altre corse ciclistiche in Toscana: tra i dilettanti il piemontese Alessandro Ferrarotti ieri ha vinto il 37° Trofeo Bacci a Perignano (Pisa) davanti al suo compagno di fuga Omar Asti (SC. Maltinti, Empoli). Al terzo posto Thomas Pinaglia (GS. Grignano, Lucca) a 12”.

ALLIEVI – A Laterina di Arezzo al mattino gli esordienti, al pomeriggio gli allievi. Tra quest’ultimo – in palio la Coppa Ceccherini – splendido successo di Daniele Cincinelli del Pedale Toscano Ponticino, cioè della società organizzatrice, che se ne andato da solo a dieci chilometri dal traguardo. Gli inseguitori (al via 68 allievi) erano battuti dal laziale Mirko Diafrati che conquistava la seconda posizione con 5” di distacco davanti al compagno di squadra Yuri Passa.

ESORDIENTI – Oltre un centinaio i corridori affluiti a Laterina (Arezzo). Nella prova per i tesserati del primo anno ancora un trionfo di Francesco Della Lunga e della sua società. Il ragazzo, velocista di rango, ha centrato la sua 13° vittoria (vanta anche una decina di piazzamenti di rilievo); mentre la sua società, il Pedale Toscano Ponticino (Arezzo), stamani ha conquistato pure con Enrico Baglioni il quarto e con Cosimo Guarducci il quinto posto. Sul podio con il vincitore invece sono saliti Tommaso Perazzolo (AS. La Rotta) secondo e Alessio Riccardi (GS. Via Nova), terzo.

Tra quelli del secondo anno ha prevalso l’ucraino Vladyslav Myronynk (US. Coltano, Pisa). Nella scia del vincitore nell’ordine si sono piazzati Andrea Tomi (Olimpia Valdarnese); Gabriele Benedetti (Ciclistica Figlinese) e Filippo Stefanucci (Coltano). A 14” Luca Taschini (Orvieto) si è piazzato quinto ed a 58” Francesco Soldi (GS.Iperfinish, Stabbia) è stato sesto.

L’altra gara per esordienti si è svolta a Galliano di Mugello organizzata dal GS. Gastone Nencini di Barberino diretta da Massimo Bacherini. In tutto in gara 165 esordienti.

Nella prova per i tesserati del primo anno, valida per la Coppa Sportivi di Bilancino, impresa di Giosuè Crescioli (Team Valdinievole) che portava a termine vittoriosamente una fuga di 25 chilometri. Al secondo posto a 2’10” Davide Crociati (F.Coppi, Liguria); al terzo a 2’40” Matteo Franciolini (Pol. Milleluci Casalguidi).

Nella prova per quelli del secondo anno epilogo in volata e successo del campione italiano Leonardo Brunetti (GS. Borgonuovo). Secondo Gabriele Matteucci (US. Pozzarello); terzo Filippo Baroncini (Massese).

Domani lunedì dilettanti a Bucine nella 45° Coppa Fiera San Salvatore. Circa 160 gli iscritti. Organizza UC. Fracor Levane. Km. 127. Partenza ore 14,30.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »