energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mondiali di ciclismo tra scatti e pensieri profondi Sport

A settembre un mese di letteratura, filosofia e storia tra eventi, mostre e concorsi. In vista dei Mondiali di ciclismo 2013, il Comune di Pistoia ha organizzato una serie di iniziative. Eccole in dettaglio. Il 21 settembre alle 16.30 in piazza Oplà si svolgerà “Tutti giù in strada, passano le corse in bicicletta”. Si tratta della rievocazione di una corsa ciclistica tra ricostruzione e boom economico. In occasione della vigilia della prima gara dei "Mondiali di Ciclismo Toscana 2013" le strade della città e del suo territorio saranno percorse da una carovana formata da biciclette, auto e moto d’epoca che rievocheranno una corsa tipica del primo dopoguerra e gli anni del boom economico.
Seguirà alle 18, nelle Sale Affrescate di Palazzo Comunale, “Il ciclismo nella letteratura italiana del Novecento”. Si tratta di racconti di bicicletta curati da Vittorio Pessini della casa editrice Ensemble.

Il 24 settembre alle 18 nella Sala Maggiore di Palazzo Comunale si terrà la presentazione del libro “Le botteghe fiorentine su due ruote” di Luca Giannelli.

Il 25 settembre alle 18.30 sempre nella Sala Maggiore di Palazzo Comunale sarà la volta di Walter Bernardi che presenterà il suo libro “La Filosofia va in bicicletta".

Il 29 settembre a partire dalle 10 da piazza Duomo partirà l'iniziativa Pedalando senza fretta: cultura e bicicletta. La campagna degli artisti: verso l’Ombrone e villa Storonov”, a cura di Artemisia e Pistoia bike touring. Prenotazioni a PistoiaInforma all'800-012146.

Dall'8 al 30 settembre sarà allestita nelle Sale Affrescate di palazzo comunale la mostra dal titolo “Quando si lavorava in bicicletta”. Si potrà visitare dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, fatta eccezione per i giorni 22 e 23 settembre nei quali rimarrà aperta con orario continuo dalle 10 alle 20.00. In esposizione ci saranno esemplari originali di biciclette che artigiani e commercianti ambulanti utilizzavano per spostarsi di paese in paese, biciclette da sarto, da levatrice, da maestra, da lattoniere, da ombrellaio e da scrivano. Provengono dalle raccolte private dei collezionisti Ernesto Franchi e Mauro Grifoni.


Il concorso è gratuito e aperto a tutti: fotografi amatoriali, ciclisti indipendenti, ragazzi e quanti utilizzano la bicicletta nel rispetto dell’ambiente. E’ destinato a tutti coloro che aspirano a vivere in una città con meno automobili e tante biciclette, a coloro che scelgono la bici per usarla in modo consapevole: per recarsi a scuola, al lavoro o per spostarsi in città, ed a quanti desiderano svelare e diffondere immagini che riguardano la bicicletta: estetica, stravaganza, personaggi.Ma non basta. Per sottolineare l’importanza dei Mondiali di Ciclismo 2013 che si svolgeranno a settembre, il Comune organizza un concorso dal titolo “Pistoia è mondiale. Come è bello andare in bicicletta" con la collaborazione di vari circoli fotografici della città: Gruppo fotoamatori pistoiesi, Gruppo fotografico Misericordia, Gruppo Fotografico Ospedalieri. 

Le foto possono essere inviate all’indirizzo email cultura@comune.pistoia.it o consegnate all’ufficio cultura del Comune in via Sant’Andrea 16 entro il 30 agosto. Le foto inviate non saranno restituite.

Le fotografie premiate saranno esposte nelle vetrine dei negozi cittadini nei giorni dei Mondiali di ciclismo e successivamente in una mostra che sarà allestita in collaborazione con i Circoli Fotografici. Il Comune offrirà inoltre uno spazio espositivo ai fotografi professionisti e a quanti volessero produrre creazioni multimediali, video, cortometraggi, documentari. Chi fosse interessato potrà proporre le proprie opere per la sezione “fuori concorso”.
I lavori migliori saranno esposti o proiettati durante la mostra “Quando si lavorava in bicicletta” che sarà allestita nelle Sale Affrescate di Palazzo Comunale dall’8 al 30 settembre.

Infine si invitano i pistoiesi a portare negli uffici di via Sant’Andrea, entro il 20 Agosto, foto di Pistoia o cartoline che abbiano come tema la bicicletta

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »