energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mondiali e Tour de France, Firenze si prepara Sport

  Domani giovedi 20 settembre i campionati del mondo di ciclismo del prossimo anno in programma in Toscana dal 22 al 29 settembre, saranno presentati in Olanda a Maastricht, sede centrale dei mondiali attualmente in corso di svolgimento.
  Relatori Riccardo Nencini e Dario Nardella presidente e vice presidente del Comitato istituzionale dei mondiali 2013; Renato Di Rocco e Claudio Rossi presidente e direttore del comitato organizzatore.
Della rappresentativa italiana faranno parte anche altri personaggi come Paolo Bettini commissario tecnico dei professionisti; Mario Cipollini, “uomo immagine” del nostro ciclismo; alcuni tecnici.
  Saranno illustrati i diversi percorsi – sono 12 i titoli iridati in palio – e gli interventi saranno supportati dalla proiezione di interessanti filmati; spiegato i programmi organizzativi ed le iniziative collaterali previste per quell’evento (Nencini interverrà vero le ore 20).
  Il presidente federale Di Rocco parlerà sugli aspetti organizzativi e logistici; il direttore Rossi, tra l’altro, informerà in modo ufficiale, che il logo cioè la mascotte dei mondiali sarà Pinocchio, il burattino più famoso nel mondo. Naturalmente i componenti del Comitato mondiale dell’Unione Ciclistica internazionale saranno rassicurati anche sulla copertura finanziaria dell’evento sebbene i risultati ottenuti in questo settore non sono al momento quelli sperati.
   Lunedi mattina in Palazzo Vecchio saranno riferiti i risultati ottenuti a Maastricht e verranno firmati con i diversi enti toscani coinvolti in questo mondiale i protocolli relativi ai lavori per la sistemazione delle strade e delle strutture necessarie al mondiale. Una volta firmati i protocolli saranno indetti i bandi di appalto in modo che a gennaio possano iniziare i lavori.
   Firenze oltre ad essere sede di arrivo di tutte le 12 gare iridate con il traguardo situato nel Viale Paoli al Campo di Marte, lo sarà pure nel maggio 2013 dell’epilogo della tappa del Giro d’Italia Sansepolcro-Firenze. Il finale di questa tappa avverrà sul circuito che ai mondiali i professionisti percorreranno 11 volte prima del traguardo e cioè Firenze, Fiesole, Pian del Mugnone, Via Salviati, Via Bolognense, Ponterosso, Viale dei Mille, Campo di Marte.
  Nelle intenzioni dei responsabili del ciclismo fiorentino c’è anche la speranza di ospitare nel 2014 la partenza del Tour de France in omaggio al centenario della nascita di Gino Bartali. Ma le richieste degli organizzatori transalpini sono state tali – 5 milioni di euro – da ritenere difficile, se non impossibile, alimentare quella speranza.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »