energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mondiali scherma: il pisano Martini conquista il bronzo Sport

Firenze – Un’altra medaglia di bronzo per Pisa ai Campionati del Mondo Cadetti e Giovani 2017 di Plovdiv, in Bulgaria. Cosimo Martini ha portato il tricolore sul terzo gradino del podio nella spada maschile individuale categoria Giovani (Under 20). Un risultato strepitoso per il portacolori del Club Scherma Antonio Di Ciolo, nel solco della nobile e pluri-decorata tradizione pisana.

Cosimo Martini, dopo 5 vittorie e una sola sconfitta nella fase a gironi, ha cominciato il suo esaltante percorso nel tabellone a eliminazione diretta superando 15-3 il brasiliano Gubert, poi il giapponese Murayama per 15-11, quindi l’egiziano Elsayed per 15-12. Agli ottavi il toscano è stato poi abile a piazzare la stoccata decisiva del 14-13 al minuto supplementare contro lo svedese Kimfors. Nel match che valeva l’ingresso in zona medaglia, invece, Martini ha avuto ragione del romeno Dabjia, sconfitto per 15-10. Con la medaglia già al collo, il pisano ha affrontato il derby tutto azzurro con il napoletano Valerio Cuomo: ha vinto quest’ultimo, per 15-11, dopo un assalto tiratissimo ed emozionante. Cuomo è stato poi sconfitto nella finalissima per l’oro dal russo Guzhiev.

A Cosimo Martini, comunque, resta un terzo posto, pari merito con l’ungherese Siklosi, di grande valore. Si tratta della seconda medaglia per Pisa e in particolare per il Club Scherma Antonio Di Ciolo in quest’edizione dei Campionati del Mondo Cadetti e Giovani 2017 di Plovdiv. Nella prima parte della kermesse iridata, quella dedicata alla categoria Cadetti (Under 17), all’ombra della Torre Pendente s’era festeggiato il bronzo di Alessio Di Tommaso nel fioretto maschile. Ora un altro bronzo, con Cosimo Martini nella spada individuale Giovani (Under 20). E lunedì per il pisano allenato dal maestro Enrico Di Ciolo c’è l’ultimo atto: la gara a squadre degli spadisti, con il team azzurro del ct Sandro Cuomo, a caccia di un altro podio.

Foto: copyight A. Bizzi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »