energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mondiali Sci, agriturismi toscani in vetrina a Cavalese Cronaca

Gli agriturismi toscani a caccia di turisti stranieri sulle bianche piste del Trentino. L’occasione è offerta dai Mondiali di Sci nordico che si aprono giovedì 21 febbraio in Val di Fiemme, a Cavalese.  In vetrina, a rappresentare alcune delle eccellenze enogastronomiche della Toscana tra le più conosciute sicuramente ed apprezzate, ci saranno i grandi vini toscani, Chianti, Morellino, Brunello per citarne alcuni, gli spettacolari extravergine d’oliva (Dop e Igp), la cinta senese, altro pezzo identitario della zootecnia toscana, i salumi e gli insaccati, persino la rosticciana ed il maialino arrosto; non mancano minestre e zuppecontadine, pappa al pomodoro e ribollita cucinate da Antonella Rastrelli del Podere Midolla (Carmignano), vera “esperta” della cucina tradizionale toscana. “Li incanteremo – conclude Landini – e li conquisteremo”. Per saperne di più vai su www.toscana.coldiretti.it oppure sul profilo Facebook “Coldiretti Toscana”.

I Mondiali di Sci in Val di Fiemme costituiscono un momento privilegiato di promozione e marketing in una fase molto delicata anche per la voce turismo. “Chi sta seduto ad aspettare e vive di ricordi inevitabilmente è destinato a soffrire. I tempisono cambiati come l’offerta turistica. Oggi serve agire, proporsi e proporre: cibo, territorio, multifunzionalità e life style sono le caratteristiche che rendono la destinazione toscana, agriturismo toscano, unica. Non c’è nessun posto nel mondo che sia come la Toscana o solamente paragonabile. Chi viene nel nostro paese lo sceglie anche per queste caratteristiche, perché sa che qui si mangia bene e si vive bene. L’agriturismo – ha aggiunto Landini – è un valore aggiunto dell’offerta turistica del nostro paese e della nostra regione”.

A Cavalese la Toscana del buon cibo e delle tradizioni enogastronomiche, è tra le regioni d'Italia più attese nel Villaggio di Campagna Amica promosso da Coldiretti (info su www.toscana.coldiretti.it) con le sue 465 specialità alimentari. Un vero record nazionale. Due settimane di appuntamenti, fino al 3 marzo, durante i quali sarà possibile degustare le specialità regionali cucinate dagli agriturismi, acquistare direttamente leeccellenze enogastronomiche dello Stivale, e soprattutto “intercettare” nuovi flussi turistici provenienti dai paesi nordici e dall’America. Per atleti, accompagnatori e spettatori sono pronti voucher con particolari promozioni,sconti e agevolazioni per stimolarli a visitare e vivere la Toscana. “Li prenderemo per la gola – anticipa Andrea Landini, presidente regionale Terranostra – li faremo innamorare dei nostro prodotti, gli racconteremo come nascono e li inviteremo a venirci a trovare in Toscana”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »