energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Monte dei Paschi finanzierà di nuovo Richard Ginori Cronaca

Giovedì 29 dicembre il sindaco di Sesto Fiorentino (Firenze), Gianni Gianassi, aveva scritto al presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sollecitando un nuovo incontro per fare il punto sul futuro della Richard Ginori. Gli oltre 400 dipendenti della storica azienda di porcellane di Sesto Fiorentino attendono ancora il pagamento dello stipendio di dicembre e c’è grande preoccupazione per i loro posti di lavoro. La Regione ha deciso perciò di rispondere con immediatezza alle richieste di Gianassi e delle associazioni sindacali della Ginori, convocando un tavolo di lavoro per le 17.00 di ieri, 30 dicembre. Nella sede della Regione di via Pico della Mirandola, a Firenze, l’assessore regionale alle Attività produttive, lavoro e formazione, Gianfranco Simoncini, ha incontrato l’assessore al Lavoro della Provincia di Firenze, Elisa Simoni, il sindaco sestese Gianassi, il direttore di Fidi Toscana, Giovanni Ricciardi, i vertici dell’azienda ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali. I lavoratori della Ginori, dato il mancato pagamento dello stipendio di dicembre, avevano deciso di passare il Capodanno davanti alla fabbrica sestese in segno di protesta. Se entro la fine di gennaio 2012 le banche non decideranno di concedere nuovo credito all’impresa, avevano dichiarato i sindacati, gli oltre 400 dipendenti della Richard Ginori rimarranno senza lavoro e l’azienda verrà posta in liquidazione. L’assessore regionale Simoncini ha ricordato ieri gli impegni assunti dalla Regione per evitare questa eventualità. La Regione ha, infatti, finanziato 14 progetti strategici dell’azienda sestese con 61 milioni di euro del bando per la ricerca e lo sviluppo nelle grandi aziende toscane. Sempre grazie all’intervento della Regione, Fidi Toscana ha sostenuto la causa di Richard Ginori con le banche, tanto che per il 2012 è previsto per l’azienda sestese un aumento di fatturato da 41 a 47 milioni di euro. Ma nell’incontro di ieri è stato soprattutto annunciato che, grazie al lavoro svolto da Fidi Toscana, il Monte dei Paschi di Siena ha deciso di concedere di nuovo credito all’azienda. “Apprezziamo molto il gesto di grande responsabilità del Monte dei Paschi. Adesso aspettiamo che arrivino risposte da tutti gli altri istituti di credito”, ha dichiarato l’assessore provinciale Simoni. L’annuncio del nuovo finanziamento in arrivo dalla banca senese ha portato una vera e propria boccata d’ossigeno in Ginori. L’azienda, infatti, si è impegnata a corrispondere entro il 9 gennaio gli stipendi del mese di dicembre ai suoi dipendenti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »