energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Montella: “Pizarro resta, Ljajic forse” Sport

Gomez è arrivato, al lavoro con i compagni a Moena (il primo gol, in partitella, è roba di ieri pomeriggio). Jovetic se ne sta andando: fra poche ore sarà ufficiale il suo passaggio al Manchester City. Resta Adem Ljajic, il cui futuro rimane per ora un interrogativo: ha il contratto in scadenza fra un anno, quindi o rinnova o se ne va. "Deve crescere ancora perché è giovane – spiega Montella nella prima conferenza stampa a Moena -. Avrebbe bisogno di un anno in più di Fiorentina per trovare la continuità e per terminare il suo percorso. La scelta finale però spetterà a lui. Io gli consiglio di restare ma deciderà lui". Il tecnico viola, insomma, non le manda a dire. Su Ljajic ha messo gli occhi il Milan, che però con la mancata partenza di Robinho non ha il contante per accontentare i viola.
Rimarrà in viola, a questo punto, il cileno Pizarro: "Credo che abbia vissuto alcuni conflitti interiori, ma ho visto la sua apertura totale a continuare con noi. Qualcuno ha parlato per lui" fa Montella, con riferimento neanche troppo velato al procuratore Santisteban.
Il tecnico viola ha le idee chiare, ma è vietato parlare di obiettivi. "L'unica cosa certa è che questa squadra dovrà giocare con i 3 centrocampisti centrali. Ma voglio provare sia il 4-3-3, come ho fatto a Montecatini la settimana scorsa, che il 3-5-2. Poi in base alla partita e alle caratteristiche dei giocatori deciderò il modulo più adatto".
La squadra intanto sgobba sotto gli occhi dei tifosi a Moena (non tantissimi, per ora: ma si aspetta il weekend). Lavoro col pallone, tattica, partitelle. Mentre gli uomini mercato sistemano i dettagli degli ultimi affari di un calciomercato super: anche quest'anno i viola si prenderanno lo scudetto dell'estate. Poi si vedrà.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »