energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Montella senza dubbi alla vigilia di Roma-Fiorentina Sport

 Vincenzo Montella torna a parlare in conferenza stampa con la solità tranquillità. L'episodio di domenica a fine partita, quando il tecnico viola innervosito dal comportamento di Guidolin, è stato il protagonista del diverbio con l'allenatore dei friulani, è superato. Vincenzo . Ora c'è da pensare alla Roma e alla coppa Italia  Montella afferma: "Ci teniamo molto alla Coppa perché è una strada per arrivare in Europa. Se arrivassimo in finale avremmo grandi chances di qualificarci in Europa. Anche la Roma ci tiene molto". Per quanto riguarda i posdibili problemi di formazione il tecnico napoletano si dimostra molto sicuro e afferma: "Non ho dubbi: anche domenica ho avuto una risposta importante perché la mia squadra ha cercato di fare risultato". A chi chiede se domani tornerà fra i pali Emiliano Viviano, Montella replica: "Sia lui che Neto meriterebbero di giocare ma bisognare mettere sulla bilancia chi può darmi più sicurezze. Non è un problema il portiere: i nostri due portieri non hanno nulla da invidiare al resto dei portieri della Serie A, esclusi Buffon e Handanovic". La Fiorentina affronta nuovamente la Roma di Zeman a poco più di un mese dalla sfida di campionato dell'Olimpico persa per 4 a 2, Montella analizza gli errori commessi: "Dobbiamo contestualizzare le sfide in base al livello dell'avversario: contro la Roma abbiamo subito troppe ripartenze perché ci siamo aperti troppo. Sul piano del gioco le due squadre si equivalsero ma la Roma fu più pericolosa. Ci vuole un po' più di equilibrio. La Roma che scenderà in campo domani all'Artemio Franchi sarà priva di giocatori importanti tra cui il capitano Francesco Totti, Montella afferma: "La Roma ha grandissimi giocatori, basti pensare alle riserve che giocarono contro di noi in campionato. Anche se potremmo avere un vantaggio con le loro assenze, credo che la Roma abbia i sostituti adeguati". Una parola viene spesa anche sul caso De Rossi, centrocampista che fa gola ai club più importanti d'Europa messo fuori rosa da Zeman, l'areoplanino dichiara: "È giusto che un allenatore valuti cosa ha dato in passato un giocatore". Un probabile assente viola, invece, è David Pizarro, Montella spera nel recupero in extremis: "Mi auguro di averlo a disposizione, devo capire come sta oggi. Il Pek gioca bene anche se non si allena". Nell'eventualità che la sfida finisca ai rigori, la battuta di Montella su chi pari meglio non è confortante: "Io, sono meglio di Neto e Viviano (ride n.d.r.)". Cosa molto importante sarà evitare di concedere alla Roma di ripartire: "Non dovremo perdere la palla nella loro tre-quarti". Una battuta anche sui due talenti viola Ljajic e Jovetic e il loro blocco sotto porta: "Stanno lavorano molto bene, il gol arriverà presto, spero domani". Inevitabile spendere una parola anche sul neo arrivo in casa viola: Marcelo Larrondo: "Vediamo se potrò portarlo, devo vedere come sta. È sicuramente un giocatore che ci fa comodo". Tornando sugli errori arbitrali, Vincenzo Montella non polemizza e dichiara: "Anche se ci sono stati evidenti episodi contro di noi, io alleno la mia squadra ad accettare l'errore arbitrale: la squadra ha mostrato maturità, non ha perso la testa. Questa per me è una cosa importante." A chi chiede, quale sia la vera dimensione di questa Fiorentina, Montella dichiara: "Dobbiamo capire il nostro reale valore, possiamo sempre migliorarci. Nelle ultime due partite sul piano del gioco e della volontà abbiamo fatto bene". Queste le parole del tecnico alla vigilia di una sfida importante, che può cambiare il volto alla stagione viola

    Niccolò Dainelli

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »