energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Moratoria armamenti, la richiesta passa in consiglio comunale Breaking news, Politica

Firenze – La richiesta di moratoria sulle spese per gli armamenti, con destinazione per 12 mesi delle risorse spese per le armi alla sanità militare, a firma dei consiglieri del M5S e del capogruppo PD, Nicola Armentano, lanciata da Roberto De Blasi, consigliere del M5S in Palazzo Vecchio, è stata approvata dal consiglio comunale 

“Chiediamo al Premier, Giuseppe Conte, e al Ministro della Difesa, Lorenzo Gualtieri, di sospendere parte delle spese per gli armamenti destinando per 12 mesi le risorse economiche disponibili alla Sanità militare e in particolare allo Stabilimento Chimico Farmaceutico di Firenze con finalità di: ricerca mezzi di contrasto alla diffusione epidemiologica del virus Covid-19; produzione di materiali sanitari (farmaci, presidi medico-chirurgici, allestimenti) per il contenimento del contagio dal Covid 19)”, si legge nella nota.

“Siamo orgogliosi di aver condiviso la proposta con la maggioranza di Palazzo Vecchio con la convinzione e la determinazione nel sostenere che mai come in questo momento sia necessario e indispensabile investire sulla difesa e sulla tutela della salute di tutti i cittadini, considerando anche che il nostro Paese ripudia la guerra costituzionalmente e le spese per gli armamenti sono evidentemente, oltre che inutili, del tutto insensate, soprattutto in un momento di crisi sanitaria, economica e sociale come quella che stiamo vivendo.
Ci dispiace che i colleghi della Lega e di Fratelli d’Italia non abbiano colto il senso della nostra richiesta, ovvero: “a che servono cacciabombardieri e fucili da guerra per combattere i nemici che stiamo affrontando in quest’epoca?”.

Ora più che mai è di assoluta necessità l’aumento dei finanziamenti e delle risorse da destinare alla ricerca sanitaria militare”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »