energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Morte di Daniele Franceschi, condannati medico e infermiera Cronaca

Viareggio (Lucca) – La sentenza è storica, almeno per la Francia: per la morte di Daniele Franceschi, viareggino, 33 anni, deceduto nel carcere di Grasse in Francia il 25 agosto 2010, il medico dell’istituto penitenziario è stato condannato a un anno di detenzione (pena sospesa) e a un anno di interdizione dalla professione; l’infermiera Stephanie Colonna a un anno di detenzione (pena sospesa) e a un anno di interdizione della professione; assolta invece l’altra infermiera, Francoise Boselli, per cui il pubblico ministero Parvine Derivery, nel dibattimento del 17 e 18 settembre scorso, aveva chiesto la condanna ad una pena di sei mesi e 3 mila euro di multa.

Anche l’ospedale civile di Grasse è stato assolto. Il risarcimento per la famiglia verrà comunicato il 2 marzo 2015. Alla lettura della sentenza era presente Cira Antignano, la madre del ragazzo di Viareggio, che si è commossa e ha anche ribadito che intende avere la restituzione degli organi del figlio. Infatti il corpo di Franceschi era tornato senza gli organi interni. La donna era accompagnata dai legali Aldo Lasagna e Maria Grazia Menozzi, oltre che da una delegazione dei familiari della strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009 che hanno così voluto dimostrare la loro solidarietà alla madre del ragazzo deceduto nel carcere di Grasse.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »