energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Morte di Daniele Franceschi: incriminati il medico e due infermieri del carcere di Grasse Notizie dalla toscana

Daniele Franceschi, carpentiere viareggino di 36 anni, venne arrestato perché trovato in possesso di una carta di credito falsa, che aveva usato in un casinò della Costa Azzurra. Portato nel carcere di Grasse, in Francia, morì il 25 agosto del 2010. Da allora la madre, Cira Antignano, non si è data pace per chiarire i perché della scomparsa di suoi figlio, arrivando persino ad incatenarsi di fronte all’Eliseo ed a chiedere l’aiuto di Carla Bruni. A quasi due anni di distanza dalla scomparsa di Daniele Franceschi oggi, 25 aprile, il giudice istruttore francese cui è affidato il processo, Christoph Morgan, ha deciso di incriminare ufficialmente per omicidio involontario (il corrispondente francese dell’omicidio colposo italiano) il medico e due infermieri del carcere di Grasse. Secondo il giudice Morgan le prove contro questi tre imputati sarebbero schiaccianti. Secondo alcune indiscrezioni, inoltre, sarebbero state inquisite altre tre persone, probabilmente alcune guardie penitenziarie.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »