energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Morto sotto il treno in stazione: valutazioni legali in corso Cronaca

Firenze – La famiglia di Niccolò Fanfani, il giovane che, la sera del 4 agosto, dopo essersi aggrappato al finestrino di un treno, alla stazione di Firenze centrale, per prolungare i saluti ad un amico in partenza sul treno, è caduto sotto il treno ed è morto schiacciato dal treno in partenza, vuole capire se ciò poteva essere evitato, per esempio dalla presenza di personale di controllo in stazione.
“Che Niccolò sia stato imprudente e che non fosse lucido è pacifico – ha detto l’avvocato Massimiliano Manzo, legale della famiglia di Niccolò Fanfani – , ma dobbiamo valutare se vi sia stata una responsabilità di qualcuno. Dovevano esserci più controlli – ha aggiunto Manzo – Non stiamo cercando un capro espiatorio, ma vogliamo capire se ciò che è successo si poteva evitare”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »