energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mostra d’arte contemporanea e concerto con Muti per il G7 della cultura Breaking news, Cronaca

Firenze – Siamo agli sgoccioli, il G7 della cultura, primo appuntamento del genere, aprirà domani i battenti a Firenze. Le speranze sono grandi, come ha spiegato il ministro della cultura Dario Franceschini, presentando l’appuntamento internazionale. E la possibilità è quella di stendere un documento conclusivo comune “in cui i Paesi del G7 si impegnano su una serie di temi importanti come la tutela del patrimonio, la cultura come strumento di dialogo, mi pare una cosa di cui l’Italia intera possa essere orgogliosa”, per dirla con le parole di Franceschini. Il summit internazionale che si terrà il 30 e il 31 marzo sarà dedicato a “Cultura come strumento di dialogo fra i popoli”. Fra le iniziative che sottolineeranno l’evento, il concerto del G7 che si terrà alla presenza del premier Gentiloni a Palazzo Vecchio, diretto dal maestro Muti ed eseguito dall’Orchestra del Maggio. Il secondo giorno invece vedrà, sempre a Palazzo Vecchio, una tavola rotonda con 7 intellettuali, uno per ogni paese. L’Italia sarà rappresentata da Paolo Baratta.

Per quanto riguarda i vari eventi cittadini legati al summit, segnaliamo la mostra d’arte contemporanea (ingresso libero) che ha preso il via stamattina con chiusura il 17 aprile, nel sacrario di Santa Croce. La mostra “G7 arte” ha come protagonisti sette artisti contemporanei provenienti da Stati Uniti, Canada, Giappone, Gran Bretagna, Francia, Germania e Italia. Sempre per il G7 cultura, la città si è dotata della riproduzione dell’Arco di Palmira mentre la Chimera è tornata a Palazzo Vecchio, in sala Leone X.

   

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »