energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Arte contemporanea, “Oltre lo sguardo: come leggere le immagini del proprio tempo” Notizie dalla toscana

Sansepolcro (AR) – L’inaugurazione della mostra sarà domenica 11 gennaio alle 17, al Museo Civico di Sansepolcro, in via Niccolò Aggiunti, 55. La quinta edizione del progetto “Incontri al Museo: Dialoghi al presente con l’arte”, conferma la volontà di formare e alimentare in maniera dialettica una contemporaneità critica e consapevole, attraverso la cultura dell’immagine. Ilaria Margutti curatrice del progetto: “I musei sono realtà strategiche per il consolidamento e la reinterpretazione dell’identità culturale”.

Al Museo Civico di Sansepolcro il nuovo anno inizia con l’inaugurazione della mostra in programma per la quinta edizione di “Incontri al Museo: Dialoghi al presente con l’arte”, il progetto di arte contemporanea a cura di Ilaria Margutti e promosso dal Museo Civico di Sansepolcro e dall’Istituzione Museo Biblioteca e Archivi Storici che dal 2011, con cadenza annuale, mette in relazione la cultura locale storica con i protagonisti dell’arte contemporanea che lavorano sul territorio nazionale e internazionale. L’appuntamento è per domenica 11 gennaio alle ore 17.00.

Claudio Ballestracci n-ever green 2012Questa quinta edizione, presentata al pubblico lo scorso dicembre alla Biblioteca Comunale di Sansepolcro con l’incontro con il saggista e critico d’arte Demetrio Paparoni, ha come filo conduttore il tema: “Oltre lo sguardo: Come leggere le immagini del proprio tempo” e vede la partecipazione di Massimo Pulini, artista, storico dell’arte e assessore alla cultura di Rimini, Saverio Mercati, artista biturgense e Claudio Ballestracci, artista e direttore artistico della Casa Museo Alfredo Panzini a Bellaria e la realizzazione degli annuali percorsi e laboratori didattici per le scuole superiori.
Nella foto a sinistra Claudio Ballestracci n-ever green 2012 rame, vetro, fotografie, erba, luce.

Nella foto in alto , Massimo Pulini, Rizomi, 2011: smalti su negativo fotografico, cm 18×24

“I musei sono realtà strategiche per il consolidamento e la reinterpretazione dell’identità culturale, spiega Ilaria Margutti, a maggior ragione in quanto radicati in specifici contesti locali come il Museo Civico di Sansepolcro che custodisce i capolavori di Piero della Francesca, Pontormo, Della Robbia, Santi di Tito, Raffaellino del Colle e devono impegnarsi a rafforzare e rivitalizzare il rapporto con le comunità dei territori di cui essi stessi esprimono valori, storia e cultura per configurarsi come motore per lo sviluppo di una nuova cultura di inclusione sociale e di partecipazione alla vita culturale della società, della cittadinanza, in particolar modo di quella più giovane”.

La mostra resterà aperta fino al 15 marzo 2015 e sarà visitabile durante l’orario di apertura del Museo Civico (tutti i giorni 10.00-13.00 / 14.30-18.00). Gli incontri seguiranno il seguente calendario: Massimo Pulini, sabato 17 gennaio ore 17.00; Saverio Mercati, sabato 31 gennaio ore 17.00; Claudio Ballestracci, sabato 7 febbraio ore 17.00.

Saverio Mercati Light box 2009Il progetto “Incontri al Museo: Dialoghi al presente con l’arte” del Musoe civico. E’ un progetto incentrato sul confronto e sul dialogo come opportunità, condivisione, trasmissione di conoscenza e valori e soprattutto come ricerca di nuovi modi di comprensione della cultura dell’immagine, in grado di segnare la memoria e aprire a possibili nuovi scenari futuri. L’Arte è Ricerca, afferma Ilaria Margutti, e non solo un gesto creativo volto a sviluppare l’espressività di ognuno di noi, e l’artista segue con costanza e disciplina un metodo basato sulla costruzione della propria consapevolezza del mondo che lo circonda e nel quale si relaziona. Per questo è importante avere la possibilità di ascoltare e confrontarsi con chi dell’essere artista ha fatto una scelta di vita e di ricerca, mettendo in relazione metodo, strumenti e rapporto tra passato e presente”.
Nell’ultima foto a sinistra Saverio Mercati, Light box, 2009: pellicola duratrans e materiali vari, cm 125×125

Print Friendly, PDF & Email

Translate »