energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

MPS, Commissione d’inchiesta su intrecci societari con Regione Toscana Politica

Firenze – Il capogruppo M5S Giacomo Giannarelli ha annunciato l’isituzione della commissione in conferenza stampa stamani: “A Roma non ci siamo riusciti per l’opposizione del Pd. In Toscana siamo riusciti utilizzando l’articolo 61 del regolamento dell’assemblea”. Il deputato M5S Carlo Sibilia: “Grande vittoria, raggiunto il primo obiettivo, vederci chiaro nella vicenda Monte dei Paschi di Siena“.

Al via in Consiglio regionale la Commissione di inchiesta sulle relazioni fra la Regione Toscana e banca  Monte dei Paschi di Siena, su richiesta avanzata dal Movimento 5 Stelle, che ha raccolto le firme necessarie in seno alle forse di opposizione dell’assemblea. Ad annunciarlo è  stato oggi il capogruppo M5S, Giacomo Giannarelli: “Per la prima volta il Consiglio regionale della Toscana indagherà attraverso una Commissione d’inchiesta sugli intrecci societari fra Monte Paschi e Regione Toscana. Noi facciamo quello che diciamo: in campagna elettorale avevamo detto che avremmo istituito la Commissione d’inchiesta e grazie all’articolo 61 del Regolamento diamo comunicazione dell’istituzione di questa importante Commissione”.
La Commissione è stata istituzionalizzata all’avvio della seduta odierna dell’assemblea consiliare della Toscana,  nella quale è stata avviata anche la Commissione d’inchiesta sul caso Forteto.

“La Commissione – ha proseguito Giannarelli – indagherà sui rapporti della banca con la Regione. C’e stato un accorato appello della Corte dei Conti che richiamava la Regione Toscana ad un maggior utilizzo dei soldi pubblici – ha aggiutno Giannarelli – in particolare sulle partecipate. Ricordo che Fidi Toscana che è una partecipata al 49% della Regione Toscana, con socio la Monte dei Paschi, provoca perdite nel bilancio regionale per due milioni di euro. Questo e un tema sul quale i cittadini, gli azionisti ed i lavoratori della Monte dei Paschi chiedono chiarezza”.

“Per il mancato avvio di una commissione parlamentare d’inchiesta su Mps – ha detto il deputato M5s Carlo Sibilia, commentando la conferenza stampa M5S di Firenze per annunciare la presentazione della Commissione di inchiesta – temo che ci sia un grosso conflitto di interesse. Immaginatevi che stiamo parlando del Partito democratico che dovrebbe indagare sul Pd. Ed è anche per questo che Matteo Renzi non farà mai una legge sul conflitto di interessi”.

La previsione dei pentastellati è che “ne vedremo delle belle” con l’attività ispettiva che i grillini hanno provato a concretizzare anche a Roma con un’analoga commissione sul Monte Paschi, bloccata però dal Partito democratico.

“Sono stati bravissimi i consiglieri del Movimento a riuscire a sfruttare un regolamento che gli permette di fare una commissione d’inchiesta  – ha sottolienato Sibilia – , senza naturalmente passare per un voto assembleare, a testimonianza che le cose positive le si fanno quando non c’è il Partito democratico di mezzo – specifica – quindi, questa e una grande vittoria. Da neanche un mese che sono qui i consiglieri regionali, che hanno già raggiunto il primo obiettivo che e quello di andarci a vedere chiaro nella vicenda Monte dei Paschi”.

Una precisazione significativa, quella dell’impiego dell’articolo 61 del regolamento dell’assemblea consiliare, poichè proprio questo articolo consente al Movimento 5 Stelle, insieme alle altre forze d’opposizione, di istituire la commissione senza passare dal voto dell’assemblea regionale mediante il supporto di un quinto dei componenti.

 “I riscontri gia specifici sono quelli della procura della Repubblica di Milano. Gia sappiamo – ha evidenziato Sibilia – che la banca e tecnicamente fallita, qui parliamo di soldi pubblici: ballano dai 4 ai 15 miliardi di euro. Stiamo parlando di operazioni assolutamente truffaldine. Attualmente nel momento in cui stiamo parlando sappiamo per certo che all’interno dei bilanci di Monte dei Paschi di Siena ci sono sezioni che parlano di titoli di Stato ed invece si tratta di derivati e quindi questa e responsabilita politica, perche quando si parla di Monte dei Paschi si parla di Partito democratico e questo deve essere molto chiaro a tutti gli italiani”.

Il servizio di Toscana Media Channel: al via la Commissione d’inchiesta Monte dei Paschi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »