energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mps: crolla il titolo in Borsa, “nessun aiuto di stato” Economia

Siena – La reazione dei mercati è stata spietata:  all’indomani della bocciatura dello stress test da parte della Banca Centrale Europea le azioni del Monte dei Paschi hanno perso il 20,4%  mandando così in fumo 1,1 miliardi di capitalizzazione. I titoli della banca senese hanno chiuso, dopo una raffica di sospensioni, a 0,79 euro. Più contenuta, se così si può dire, la perdita di Carige, l’altra banca italiana ritenuta sotto capitalizzata con un shortfall di 814 milioni, limitata al 16,5%  in una giornata convulsa in cui la Borsa di Milano è stata la peggiore di quelle europee chiudendo a meno 2,4%.

Mps, che secondo la BCE ha un deficit patrimoniale di 2,11 miliardi, ha ore un paio di settimane per presentare un piano adeguato piano di rafforzamento del suo capitale.  L’istituto senese, che da anni è in zona di turbolenze, ha già designato come advisors UBS e Citigroup. I due colossi bancari dovranno ora consigliare quali rimedi ha a disposizione di MPS banca che secondo il suo amministratore Fabrizio Viola, è stato “penalizzata” dall’Europa che non ha tenuto conto del fatto che era impegnata in un piano di ristrutturazione d’intesa con Bruxelles. Viola ha indicato che la banca valuta tutte la possibilità,  e quindi anche quelle di una fusione o di un’aggregazione.  “Valutiamo  tutte le opzioni, tutte vuol dire tutte. Ma oggi non abbiamo  in corso trattative con nessuno” ha precisato in un’intervista al “Sole 24 ore”. L’ad di MPS ha però “escluso in modo categorico” un eventuale ricorso agli aiuti di stato.

“Il nostro obiettivo è di formulare un piano solido e sostenibile. Ma, ha aggiunto, la soluzione non dipende solo da noi”. Viola ha infine cercato di ridimensionare la portata della bocciatura sottolineando come la banca abbia comunque superato alla grande, l’altro test della BCE, quello dell’Asset Quality Review. E sottolineato come senza tutto il lavoro svolto negli ultimi trenta mesi, “la banca avrebbe un deficit di capitale multiplo di quello calcolato oggi”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »