energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Mugello da fiaba” dal 7 al 10 maggio: il festival a misura di bambino Notizie dalla toscana

Borgo San Lorenzo (FI) – Laboratori, spettacoli, mostre, incontri con l’autore, cene a tema per quattro giorni tutti da vivere. Dal 7 al 10 maggio, a Villa Pecori Giraldi, un nuovo festival dedicato ai più piccoli, che stimolerà la loro creatività, intelligenza e divertimento. Tra i partecipanti anche Anna Sarfatti. A breve sarà divulgato il programma dettagliato.

Una Borgo San Lorenzo a misura di bambino,  che con “Mugello da Fiaba” si trasforma nel “borgo dei bambini”.  Dal 7 al 10 maggio, nella Villa Pecori Giraldi, un nuovo appuntamento dedicato ai più piccoli. “Se volete che vostro figlio sia intelligente, raccontategli delle fiabe; se volete che sia molto intelligente,  raccontategliene di più“, diceva Albert Eistein.  E di fiabe e storie ci sarà davvero l’imbarazzo della scelta nell’ambito di questa manifestazione, primo Festival  mugellano di letteratura, teatro e musica per ragazzi volutamente tratto dall’omonimo libro della scrittrice mugellana  Serena Pinzani.  Un’iniziativa fortemente voluta dall’assessorato alla cultura del Comune di Borgo San Lorenzo che la sta organizzando in collaborazione con Periscopio Comunicazione e con “La scriveria” servizi per l’editoria, con il patrocinio dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello.

Un contenitore unico nel suo genere, spiega la nota del Comune di Borgo San Lorenzo, che vede  il suo fulcro in Villa Pecori Giraldi. Laboratori, spettacoli, reading, incontri con autori,  mostre di illustrazione, letture animate, corsi e giochi animeranno per quattro giorni la Villa e tutto il Mugello.  Nel ricco programma di “Mugello da fiaba” spicca il “Fuoriclasse”, laboratori aperti ai bambini e ragazzi delle scuole  materne, primarie e secondarie di primo grado dell’intero comprensorio. Scrittura creativa, illustrazione, primi rudimenti di teatro, leggende mugellane, scrittura autobiografica, laboratori ludico musicali, scrittura e gestalt: ce n’è davvero per tutti i gusti e per tutte le età. I laboratori si svolgeranno nella parte laboratoriale del Museo Chini, in Villa Pecori Giraldi, e saranno condotti da operatori mugellani qualificati in orario scolastico.

Dopo il Fuoriclasse l’offerta del Festival prosegue nel pomeriggio con un ricco calendario di appuntamenti che spaziano dai laboratori per famiglie alle danze fiabesche. E venerdì sera si torna tutti bambini con una ricca cena a tema, cucinata dai ragazzi del ramo alberghiero del “Chino Chini” e dedicata (nei piatti, nella musica e negli allestimenti) a Peter Pan

E poi giochi, con i “Faustarelli” ed altri giochi creati con materiale di scarto. In questo grande ruolo lo avrà anche il ChiniLab, che aprirà le sue porte e i suoi “scrigni magici” ad ingresso gratuito. E poi ancora illustratori, un’anticipazione di “Mugello Wild”, una libreria a tema, set fotografici e laboratori di lingua. Una giornata dedicata alle famiglie, quella di sabato, mentre domenica sarà presentato un progetto che ha riunito in mesi di lavoro le religioni di Borgo San Lorenzo.

Tra qualche giorno verrà reso noto il programma completo ma tanto per dare un’idea possiamo anticipare che saranno a Borgo San Lorenzo alcune delle più quotate autrici per l’infanzia, prima fra tutte Anna Sarfatti.

“Borgo ancora una volta, spiega l’assessore alla pubblica istruzione ed alla cultura, Cristina Becchi, si conferma a misura di bambino. Abbiamo deciso di raccogliere tante eccellenze dedicate ai più piccoli e di creare un appuntamento che rendesse tutti protagonisti ed i visitatori partecipi. Ci saranno momenti di gioco, di apprendimento, esperienze da vivere in famiglia. In un contesto importante come Villa Pecori Giraldi. Crediamo di aprire con una manifestazione che, già al suo primo anno, può diventare un punto di riferimento importante per il settore.”

“Il Festival è sicuramente un’occasione culturale e formativa per tutto il Mugello, spiega la scrittrice Serena Pinzani
direttore artistico della manifestazione, e invito particolarmente le scuole a coglierla e a non lasciarsela scappare.
Le fiabe sono il motore della nostra cultura, sono elemento primordiale di comunicazione e crescita e noi in Mugello
abbiamo la fortuna di avere tante eccellenze della scrittura, del teatro e dell’espressione artistica che fanno del
festival e del nostro territorio proprio un ‘Mugello da fiaba’.”

Info laboratori: pagina www.borgodeibambini.it
Info iscrizioni e altro: chiamare il 3474401827.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »