energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Multa a Publiacqua, Falorni: “Contratti diretti fra gestore e utenti” Cronaca

Firenze – L’Antitrust ha multato Publiacqua per due milioni di euro per aver posto in essere “pratiche commerciali aggressive”. La decisione è stata presa in seguito a numerose segnalazioni di consumatori e associazioni e dopo avere accertato che la società fiorentina ha  minacciato di lasciare senz’acqua interi condomini, anche se a non pagare la bolletta fosse stato anche solo uno dei condomini o ha addirittura sospeso o rallentato la fornitura del servizio idrico, a fronte della morosità di alcuni, a tutti i condomini.

Publiacqua ha espresso la sua sorpresa per la sanzione, afferma di essersi sempre attenuta alla normativa dell’autorità di regolazione regionale e ha annunciato che, mentre saranno riprese le forniture, farà ricorso, nonostante che ammetta che “il sistema di gestione del’utenza condominiale sia obsoleto e da superare”.

Commentando la decisione dell’Antitrust, Massimo Falorni, di Federconsumatori Toscana ha detto che quella di Publiacqua è “una scelta sbagliata, sempre contestata dalla nostra Associazione e non solo”. Secondo Falorni, “E’ necessario fare alcune considerazioni in merito alla morosità che può essere colpevole, va individuata e colpita, esistono casi di morosità incolpevole che invece va aiutata e sostenuta. Distinzione fondamentale, perché sappiamo che i minori ricavi causa morosità determinano maggiori costi in tariffa”.

Per Falorni, inoltre, non è più rinviabile “la necessità di intestare il servizio al singolo utente.  Il superamento di questa anacronistica forma di lettura dei consumi fatta tramite l’affidamento ad aziende di letturisti e la contrattualizzazione diretta tra utente e gestore anche per 130.000 utenze che oggi oltre a pagare un balzello inutile, rischiano di vedersi ridurre il servizio in ragione della morosità di qualcuno”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »