energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Muore sotto le mura di Lucca con la gola tagliata Cronaca

Lucca – Potrebbe avere circa 30 anni ed essere di origini magrebine, l’uomo che ieri notte verso le 22 è morto alla sortita di San Colombano, sotto le mura di Lucca, a causa di una profonda ferita di coltello alla gola. Per ora, solo ipotesi, fra cui anche quella di un suicidio, anche se sembra che un secondo uomo sia stato visto allontanarsi dal luogo. La polizia sta raccogliendo le prime testimonianze.

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo poi deceduto si era presentato poco prima, con un coltello in mano, alla Questura di Lucca. Gli agenti che erano di guardia non hanno aperto, ma in compenso hanno allertato le volanti. Una pattuglia lo subito trovato, mentre di corsa si dirigeva verso le mura, sembra infliggendosi  ferite con il coltello che aveva in mano.  Un agente lo avrebbe poi raggiunto provando a bloccare le emorragie, operazione peraltro inutile vista la gravità delle ferite: quando sono giunti di lì a poco gli operatori del 118 non hanno potuto che constatarne il decesso. Resta da stabilire se sul corpo dell’uomo vi fossero anche altre ferite mortali. Un altro punto da chiarire è quello di un altro magrebino che, nello stesso momento, si presentava all’ospedale di Lucca, al pronto soccorso,  con ferite da arma da taglio. Per ora gli inquirenti cercano di capire se fra i due avvenimenti ci sia un nesso. Intanto sono stati effettuati i rilievi del luogo dove si è consumato il tragico fatto. Sul posto anche i vigili del fuoco. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »