energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Musica: via alle celebrazioni per l’anno di Ferruccio Busoni Spettacoli

Empoli – Un successo la ‘prima’ di #Busoni2016, l’annata di celebrazioni che il Comune di Empoli e il Centro Studi Musicali hanno voluto dedicare a Ferruccio Busoni, nato a Empoli il 1 aprile di 150 anni fa, nel 1866.

Il primo evento della lunga rassegna che, oltre a momenti musicali e concerti, prevede anche spettacoli teatrali e approfondimenti scientifici, era stato affidato a un gruppo di straordinari artisti che sono nati o vivono nella nostra città. Il risultato è stato eccezionale, sia per la risposta del pubblico, accolto dagli studenti del ‘Ferraris-Brunelleschi’, la platea del teatro Shalom era piena, sia per la qualità straordinaria del concerto che ha regalato vere emozioni.

Soddisfazione da parte dei cinque musicisti empolesi per aver suonato, con passione, trasporto, a tratti anche divertimento, di fronte al pubblico di casa in un’occasione così importante per la città: sul palco a cura di Lorenzo Ancillotti, il pianista Alessio Cioni, i violinisti Damiano Tognetti e Attila Simon, la violista Caterina Cioli e il violoncellista Lucio Labella Danzi. A loro la platea dello Shalom ha chiesto il ‘bis’ a suon di appalusi.

Il sindaco Brenda Barnini, assieme al direttore del Centro Studi Musicali, Marco Vincenzi, ha aperto la serata per i ringraziamenti di rito, ma soprattutto per spiegare ciò che è alla base dell’impegno dell’amministrazione comunale per dare alla figura di Ferruccio Busoni lo spazio che merita, sia a livello locale, fra i suoi concittadini, sia a livello toscano e non solo.

«Un anno per Busoni, per Empoli e per gli empolesi – ha detto il sindaco –. Busoni toccherà tutti i luoghi di Empoli: i teatri, le piazze, le scuole. Non è un caso se Busoni 2016 viene inaugurato e sarà chiuso da concerti di musicisti empolesi. Gli eredi reali di Ferruccio, coloro che con la loro arte, la loro dedizione, la loro abilità oggi fanno grande il nome della nostra città in Italia e all’estero. A loro il compito di aprire e chiudere quest’anno, con il loro personale omaggio».

PROSSIMI DUE EVENTI – Il prossimo appuntamento è previsto mercoledì 20 gennaio, alle 21, sempre al Teatro Shalom di via Busoni, con il flauto di Mario Ancillotti, la viola di Yuval Gotlibovic, l’arpa di Jasna Corrado Merlak; musice di Ravel/Salzedo, Busoni, Hindemith e Debussy.

A seguire lunedì 1 febbraio, alle 21, al Palazzo delle Esposizioni di Empoli, grande appuntamento col concerto dell’Orchestra della Toscana, direttore Dietrich Paredes, con il contrabbasso di Edicson Ruiz e le musiche di Busoni, Rota e Beethoven.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »