energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Natale 2014, più povero e più solidale Società

Firenze – Natale più povero, non c’è dubbio. Ma anche più solidale, almeno per quanto riguarda i dati che emergono dalla Coldiretti, sulla base di un’indagine Coldiretti/Ixè.

Tre italiani su 4, infatti, pari al 77%, intendono partecipare a iniziative di soldiarietà nei confronti dei più deboli. Il 20% delle persone raggiunte dall’istituto di analisi farà donazioni in denaro, il 18% regalerà cibo o parteciperà alla raccolta di alimenti, l’11% offrirà capi di abbigliamento e per il 7% di italiani il Natale passerà all’insegna del volontariato.

La risposta della popolazione, sottolinea Coldiretti, è coerente con le difficoltà di un Paese dove sono saliti a 4,1 milioni di italiani che hanno fatto ricorso ad aiuti alimentari. Una folla, in cui si trovano ben 428.587 bambini con meno di 5 anni di età. Crisi economica e perdita del lavoro realizzano una tenaglia micidiale in cui rimangono stritolati gli italiani. Ne fa fede l’aumento esponenziale di famiglie senza risorsa sufficienti neppure per sfamarsi. I dati? Eccoli: si contano 303.485 persone che hanno beneficiato dei servizi mensa, mentre sono ben 3.764.765 i poveri che hanno avuto assistenza con pacchi alimentari che rispondono maggiormente alle aspettative dei nuovi poveri (pensionati, disoccupati, famiglie con bambini) che per vergogna, sottolinea l’associazione degli agricoltori, “prediligono questa forma di aiuto piuttosto che il consumo di pasti gratuiti in mensa”. La situazione è drammatica, eppure non è che la punta dell’iceberg delle innumerevoli difficoltà che incontrano le famiglie italiane anche semplicemente per mettere tutti I giorni qualcosa sulla tavole. Che, possibilmente, sia da mangiare.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »