energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Natale al circo con l’Acquatico e il Medrano Spettacoli

Stamp  Toscana è andata per voi alle Premiere di gala dei due circhi che quest'anno sosteranno a Firenze per le feste natalizie.  Il primo a debuttare è stato venerdì Il Magnifico Acquatico al Mandela Forum. Il Magnifico Acquatico è uno spettacolo circense particolare, ambientato nel mondo marino, senza animali, se non in gomma piuma, che si basa esclusivamente sulla bravura atletica degli artisti. E' la risposta Europea al Cirque du Soleil. Ambientato in un magnifico acquario circolare con oltre 50.000 litri di acqua, lo show racconta la storia di un clown che cade accidentalmente in acqua e non sapendo nuotare raggiunge la profondità del mare. Qui gli capitano una serie di avventure, difficili, alcune divertenti. Nel fondo del mare vive una serie di avventure piene di acrobazie, forza e destrezza incontrando delle magiche creature che girano nel mondo sottomarino. Non c'è solo l'acqua. Ci sono soprattutto gli artisti con la loro bravura e il loro ipnotismo ed audacia. Menzione particolare per il mimo clouw che accompagna tutto lo spettacolo con il suo particolare costume. Luci, suoni, musica, messa in scena, scenografia, trucco e costumi si fondono per ottenere una estetica attuale, moderna ed attraente. Soprattutto nella prima parte la musica è la grande protagonista. Volendo si potrebbe gustare lo spettacolo anche ad occhi chiusi in quanto la stessa musica ti “racconta” lo spettacolo. II programma include 10 attrazioni con 30 artisti. Qui manca il tendone in quanto chi si esibisce al Mandela Forum deve per forza farne a meno. Piramidi umane formate da saltatori, giocolieri, sirene contorsioniste, acrobati, danzatrici al trapezio, super atleti ginnici, piatti volanti, rombanti moto d'acqua, che mediante uno complicato attrezzo farà volare a gran velocità sotto l'acqua delle spericolate atlete al trapezio, sono alcune delle attrazzioni. Ospiti speciali, con ben due uscite, le “stagionate” Winx, che in questa versione piacciono più ai babbi che alle figlie.

Più “tradizionale” il circo Medrano, che sabato ha debuttato a Scandicci al Piazzale Kennedy. Il Madrano ti fa entrare in quella particolare mentalità e spirito circense grazie anche alla magia che solo il tendone ti può regalare e all’odore della segatura, tipica del circo. Qui troviamo gli animali, che, nonostante le proteste degli animalisti, sono quelli che ricevono più applausi dai bambini. Tante le esclamazioni di gioia da parte dei piccoli spettatori all’entrata degli elefanti, delle giraffe, con tanto di copertina per difendersi dal freddo, del canguro, dei dromedari, dei lama . Spettacolare il numero di Braian Casartelli e della sorella Ingrid che, sulla musica di Frank Sinatra, svolazzano a bordo di due cavalli in un numero misto tra acrobazia ed equitazione. Questo loro numero gli è valso  un oro al Festival Internazionale del Circo di Montecarlo. I cavalli, guidati dai Casartelli, occupano la pista anche con il tradizionale, ma sempre coinvolgente, numero di alta scuola. Non mancano naturalmente gli animali feroci accompagnati in pista dal domatore Giordano Caveagna. Ovviamente il numero clou è quello delle tigri, con Giordano che in pista propone anche un classico di questa disciplina, quando mette la sua testa nelle fauci di alcune di loro, tigri che lui accarezza dolcemente e tranquillamente come ognuno di noi accarezza il proprio gatto di casa. A intervallare i singoli numeri, i clown Otto e Lorenz, l’uno con un bizzarro e marcato trucco e gioielli femminili, l’altro con una pazza, quanto naturale capigliatura. Affascinano anche i Crazy Riders, cinque ragazzi brasiliani, con le loro scoppiettanti moto a giro nel globo della morte, di soli 3 metri. Qui è anche importante la parata finale che si discosta dalla tradizione per riproporre quei valori propri della famiglia Casartelli, e da ben sette generazioni. Mentre dall’alto cala una grande sfera a forma di mondo, sulle note della celebre “We are the World, We are th Children”, di Michael Jackson, sfilano in pista tutti gli artisti che accompagnano per mano o portano in braccio i bambini del circo. Infine una menzione tutta particolare per la piccola orchestra che suona dal vivo, resistendo con tutte le forze all’ormai consuetudine di usare basi registrate.

Quello che vi abbiamo raccontato è solo una parte dei due spettacoli circensi, quindi non vi resta che andare direttamente al Mandela Forum a Firenze o al Piazzale Kennedy a Scandicci per vedere con i vostri occhi, dal vivo, queste e tante altre attrazioni che vi regaleranno degli emozionanti momento di spettacolo.

Si replica fino alla metà di gennaio.
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »