energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Natale: individuata la casa di Gesù a Nazareth Cultura

Parigi – E’ in una modesta casa di pietra a Nazareth che Gesù avrebbe passato la sua infanzia. Ne è convinto l’archeologo britannico Ken Dark, dell’Università di Reading,  che dopo 14 anni di ricerche ha la certezza di aver localizzato la dimora in cui Giuseppe, Maria e Gesù erano vissuti al ritorno dalla fuga in Egitto. Secondo lo studioso, esperto del primo periodo del cristianesimo, le prove sono ormai numerose  e concordanti. Le ha enumerate nel  libro “The sisters of Nazareth Convent: A Roman Period Byzantine and Crusader Site in  Central Nazareth” appena pubblicato in cui riporta appunto i risultati delle sue ricerche nella città ora israeliana.

L’ingresso del sito studiato da Dark si trova sotto il convento delle Sorelle di Nazareth. Era stato scoperto nel 1880. Per 50 anni le suore stesse avevano proceduto a scavi, all’inizio sotto la direzione di madre Giraud che può essere così considerata la prima donna “archeologa” al mondo, con quasi un secolo di anticipo sulle “pioniere” più note.  Ma le ricerche non si erano rivelate conclusive nonostante testimonianze assai antiche, come ha riportato i prof. Dark, indicassero già del IV secolo come il  primo convento fosse stato costruito sulla casa di Gesù. I resti della casa sono stati analizzati e risalgono al I secolo, quindi corrisponderebbero al periodo in cui si presuppone fosse vissuto.

La struttura della dimora inoltre indicherebbe che a costruirla fosse stato un abile artigiano, come si pensa fosse stato Giuseppe che non sarebbe stato un semplice falegname ma un tekton (termine che poteva designare dal costruttore all’artista). La casa, composta di vari vani, conserverebbe tracce di competenze particolari. “Chiunque l’ha costruita aveva solide conoscenze del lavoro della pietra, come si pensa dovesse averne un tekton ” ha precisato Darl nel corso di un’intervista alla  CBS. La casa, a suo avviso,  appartenente a una famiglia  ordinaria, non ricca ma neanche povera.

Alla prima chiesa riccamente decorata che era stata costruita nel IV secolo sulle vestigia della casa ne era succeduta poi un secolo dopo un’altra che corrisponde a quella che nel VII scolo veniva indicata come elevata sopra la casa di Gesù ed era meta di grandi pellegrinaggi.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »