energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Naufragio viola: a Siviglia probabile addio ai sogni di coppa Sport

Firenze –  Se non è finita, poco ci manca. La Fiorentina crolla col Siviglia dicendo addio ai suoi sogni europei. Perchè un 3-0 contro la sqaudra andalusa, organizzata e piena di ottimi giocatori, sembra davvero difficile da recuperare. E pensare che Salah e compagni avevano iniziato bene sfiorando il gol con Gomez (ancora incolore la sua prestazione) e Mati Fernandez, cedendo però col passare dei minuti l’iniziativa agli avversari e soccombendo ai gol di Vidal (doppietta) e Gamerio, appena entrato. Una sconfitta che mette in evidenza tutte le difficoltà dei viola sotto porta, sottolineando come manchi davvero un bomber che la butti dentro.

E su questo punto Gomez è ormai un problema serio sia per la pochezza realizzativa che dimostra sotto porta sia per la inquietante staticità che ha facilitato per tutta la partita la difesa del Siviglia. E Babacar adesso diventa un bel rimpianto. Ma la squadra di Montella ha evidenziato anche evidenti limiti caratteriali, perchè pur giocando meglio, pur avendo avuto più occasioni, torna a casa con la consapevolezza che adesso è davvero dura. E nel momento in cui sarebbero serviti giocatori di carattere, che prendessero in mano la squadra, i viola sono apparsi smarriti, senza punti di riferimento con un Salah spaesato e un Badelj fantasma di quel giocatore che si è fatto apprezzare nell’ultimo periodo. Montella dice di crederci ancora “perché abbiamo dimostrato di potercela giocare alla pari, non meritavamo questo passivo”. Il calcio, si sa, è strano e tutto può succedere, sognare è lecito.

Adesso però serve ricompattarsi, a partire dalla difficile trasferta di Empoli, con la squadra azzurra già salva ma in ottima forma e decisa a chiudere in bellezza il campionato. Perchè un’altra sconfitta potrebbe davvero significare buttare via una stagione intera, con una finale Uefa oramai compromessa e le dirette avversarie per il quinto posto in campionato decise a dare battaglia fino alla fine.

FOTO: www.calciomercato.com

Print Friendly, PDF & Email

Translate »