energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Nave russa ancorata a largo dell’isola del Giglio Cronaca

Ancora venerdì 13. Ancora paura a largo dell’isola del Giglio. Da alcune ore, infatti, una nave merci russa è ferma poco distante dalla costa. Inizialmente si era parlato di 200 metri, mentre dalle ultime notizie pare che la distanza della nave dal Giglio sia di 600-700 metri. Secondo le prime notizie che sono giunte dall’isola dell’Arcipelago toscano, l’imbarcazione russa, diretta ad Oristano, avrebbe avuto problemi ai motori. La nave avrebbe gettato l’ancora e l’equipaggio avrebbe cercato di verificare la posizione di quella chi si pensava essere una petroliera. In realtà, dalle ultime che giungono dall’isola del Ggilio, pare che la nave russa trasporti grano e non abbia alcun problema ai motori. Ad assicurarlo l’ammiraglio Ilarione Dell’Anna, comandante della Capitaneria di Porto di Livorno, il quale ha dichiarato che l’imbarcazione non è in avaria. Per soccorrere la nave in panne sono giunte a largo di Campese il rimorchiatore “Tito Neri V” ed i mezzi della Capitaneria di Porto. Sempre secondo le prime notizie, il capitano della nave non avrebbe riferito alla Capitaneria di Porto di avere problemi. Dell’Anna ha però in seguito precisato che il comandante dell’imbarcazione russa ha deciso di sostare a largo di Campese, presso Cala dell’Allume, per le cattive condizioni meteo-marine. L’ancora, dunque, sarebbe stata gettata a mare per attendere il cessare del maltempo.

Foto: http://italia.trovaspiagge.it
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »