energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Navigazione interdetta al Giglio per la rimozione di un ordigno inesploso Notizie dalla toscana

Il completamento della stabilizzazione della Costa Concordia permetterà la rimozione di un residuato bellico dal mare del Giglio. Lo ha reso noto oggi, lunedì 19 novembre, la Prefettura di Grosseto. Si tratta di un ordigno risalente alla seconda guerra mondiale che è stato individuato a 53 metri di profondità ed a circa 188 metri dalla costa. Il relitto della nave da crociera naufragata il 13 gennaio dista circa 500 metri dal luogo in cui è situata la bomba inesplosa. La rimozione è stata affidata al nucleo Sdai del Dipartimento militare marittimo di La Spezia della Marina Militare, che sarà coadiuvato dall’Ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano. A causa delle operazioni di rimozione dell’ordigno, da martedì 20 a giovedì 22 novembre sarà interdetta la navigazione nel tratto di mare che va da Cala Arenella all’Isola del Giglio.

Foto di Franca Marcheselli

Print Friendly, PDF & Email

Translate »