energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Nel 2012 viaggiare in treno costerà di più anche in Toscana Cronaca

Da febbraio i treni saranno più cari anche in Toscana. A causa dei tagli al trasporto ferroviario regionale operati dal Governo Berlusconi quasi tutte le Regioni italiane sono state costrette ad aumentare i costi dei biglietti per il trasporto su rotaia. In Emilia Romagna, per esempio, il costo dei biglietti è aumentato del 20%, mentre in Lombardia del 22,5% ed in Liguria del 25%. Il Governo Monti, appena insediato, ha ridistribuito circa 1,6 miliardi di euro fra le varie regioni per evitare il collasso del trasporto ferroviario regionale, ma alla Toscana, che pur ha tratto giovamento dal nuovo finanziamento statale, mancano all’appello ancora 40 milioni di euro. Per mantenere un servizio di trasporto su rotaia qualitativamente elevato e cercare di svecchiare il parco treni toscano, la Giunta regionale ha perciò deciso di incrementare del 20% le tariffe dei treni. Per le tratte di 10km, ad esempio, si passerà dall’attuale tariffa di 1,20 euro ad 1,40 euro, mentre per le tratte di 50km e 100km (che attualmente prevedono rispettivamente biglietti da 3,80 e 6,40 euro) l’aumento sarà più sostanzioso e si pagheranno 4,60 e 7,70 euro. L’aumento tariffario verrà applicato dal 1° febbraio solo per i biglietti di corsa semplice, mentre per gli abbonamenti (utilizzati per lo più da studenti e pendolari) il sovrapprezzo entrerà in vigore intorno alla metà del 2012 e verrà proporzionato all’indicatore di reddito Isee.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »