energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Nell’Empolese sono soprattutto le donne a pagare la crisi Società

I consiglieri regionali Paolo Marini (Fed. Sin-Verdi), Marina Staccioli (Gruppo Misto), Nicola Nascosti (Pdl) e Rudi Russo (Idv) si sono recati ad Empoli (Firenze) per la nuova tappa della commissione Emergenza Istituzionale del Consiglio regionale della Toscana. L’organo commissariale dell’assemblea legislativa toscana sta girando la regione per verificare l’efficacia delle politiche regionali pensate per contrastare la crisi economica in atto. È emerso che nel territorio empolese e nella Valdelsa la disoccupazione è meno elevata che nel resto della Toscana, anche se la situazione non può dirsi facile. A preoccupare è soprattutto la disoccupazione femminile, che risulta in crescita costante. Le donne che lavorano nella grande distribuzione, sono diminuite sensibilmente ed anche il settore delle cooperative, che tradizionalmente vede impiegate molte donne, ha subito importanti contraccolpi dalla crisi economica. Anche i settori dell’edilizia e del legno sono in crisi, ma le categorie sociali hanno segnalato ai commissari regionali che i veri problemi dell’Empolese sono il lavoro nero e la crescita esponenziale delle partite Iva. Una delle priorità per rilanciare l’area della Valdelsa è stata individuata nel potenziamento della linea ferroviaria fra Empoli e Granaiolo, mentre le aziende hanno lamentato le difficoltà nell’accesso al credito da parte delle piccole imprese e, questo, nonostante l’impegno messo in campo dalla Regione mediante Fidi Toscana.

Foto: http://www.regioni-italiane.com
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »