energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lavoro nero, Cgil chiede ispezioni a Direzione Lavoro e Inps Cronaca

Firenze – Una richiesta di intervento è stata inoltrata oggi da Slc Cgil e Nidil Cgil ai servizi ispettivi della Direzione Territoriale del Lavoro e dell’Inps, da svolgersi presso l’impianto sportivo comunale di Firenze “A. Paganelli”, in viale Guidoni a Firenze. Oggetto della richiesta, la verifica delle notizie giunte al sindacato circa la presunta esistenza di diffuse irregolarità contrattuali e situazioni di lavoro nero. Lavoro nero che, secondo i sospetti avanzati dal sindacato, coinvolgerebbe una ventina di persone. A mettere in atto queste irregolarità potrebbe essere l’A.T.I. assegnataria della gestione dell’impianto comunale costituita da “Aquatica S.S.D. a r.l.” (società capofila) e “Firenze Pallanuoto S.S.D.”.

Una situazione, se confermata, indubbiamente grave e preoccupante che rischia di appesantirsi ulteriormente alla luce della dichiarata intenzione della suddetta A.T.I. di cessare l’attività di gestione dell’impianto dal prossimo 21 gennaio, con il rischio di pesanti disagi nei confronti dei lavoratori e dell’utenza”, spiegano Slc Cgil area vasta Firenze-Prato-Pistoia e Nidil Cgil Firenze.

Che aggiungono: “Fermo restando che saranno gli organi di vigilanza ad accertare il rispetto o meno delle disposizioni di legge in materia di lavoro, riteniamo che questa vicenda ponga ulteriormente all’ordine del giorno il rapporto tra dignità del lavoro, appalti e qualità del servizio offerto, e più specificatamente l’urgenza dell’apertura di un confronto tra amministrazioni pubbliche e organizzazioni sindacali sul tema delle condizioni contrattuali dei lavoratori impiegati negli impianti sportivi pubblici”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »