energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Nevica al Giglio: tutte ferme le operazioni sulla Concordia Cronaca

Ieri, 9 febbraio, l’amministratore delegato di Costa Crociere, Pier Luigi Foschi, aveva annunciato che le operazioni di defueling sarebbero probabilmente iniziate dopo il fine settimana perché le condizioni meteorologiche erano date in peggioramento. In effetti così è stato. Il clima è peggiorato anche all’isola del Giglio, costringendo ad interrompere i lavori sul relitto della nave semiaffondata. Ferme non solo, dunque, le operazioni di ricerca dei 15 dispersi del naufragio del 13 gennaio, ma anche quelle di svuotamento dei serbatoi. Per concludere definitivamente le operazioni preliminari al defueling sarebbero serviti altri due giorni, ma la neve che sta cadendo sull’isola dell’Arcipelago toscano costringerà a prorogare ancora l’estrazione del gasolio dai primi 6 serbatoi della Concordia. Sono già 5 i centimetri di neve caduti sull’isola del Giglio. La situazione sarebbe difficile soprattutto per la viabilità isolana. Il sindaco, Sergio Ortelli, ha ordinato la chiusura delle scuole ed i bambini sono stati tutti riaccompagnati a casa. Nevica insistentemente soprattutto a Giglio Castello e Giglio Campese mentre a Giglio Porto, dove si trova il quartier generale della Protezione civile, i fiocchi cadono solo da qualche ora. A causa del forte vento e del mare molto mosso (onde fino a 2 metri di altezza) non sono partiti i traghetti diretti al Giglio da Porto Santo Stefano (Grosseto). Sul fronte dell’inquinamento, però, i dati che giungono da Arpat sono ancora confortanti. I risultati degli analisi svolti sui campionamenti effettuati l’8 febbraio, infatti, evidenziano che, ancora una volta, idrocarburi e tensioattivi sono nella norma, mentre i test di tossicità sono risultati negativi. L’acqua cristallina dell’isola del Giglio, insomma, continua a non essere inquinata dalla nave da crociera naufragata sulle secche della Gabbianara. La speranza di tutti, e soprattutto dei Gigliesi, è che la nuova ondata di maltempo non peggiori la situazione.

Notizie correlate del 10 febbraio:

Concordia, il cappellano racconta i retroscena

Naufragio Concordia: nuovo maxi-risarcimento richiesto dagli Usa

Foto: www.meteoweb.eu

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »