energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

No Bolkestein, al via il convegno organizzato da Assidea Cronaca

Firenze – Prende inizio oggi alle 15, 30 il convegno organizzato da Assidea, l’associazione di commercianti che ha preso vita dall’opposizione all’applicazione della direttiva europea denominata Bolkestein dal suo proponente, anche agli ambulanti. Un convegno che porta un titolo significativo “L’estromissione degli ambulanti dalla direttiva Bolkestein”, a cui l’associazione ha voluto invitare tutte le forze politiche e i sindacati di categoria, per aprire un confronto il più largo possibile. Del resto, la liberalizzazione di tutte le licenze ambulanti, che è ciò che contiene la legge di applicazione nazionale della direttiva europea, è frutto di un’interpretazione, come spiega Assidea, che è stata accolta solo da Italia e Spagna. Con una differenza importante però: la scadenza di licenza in Spagna è di 74 anni, in Italia di 7. Vale a dire, che ogni sette anni nel nostro Paese ci sarà un bando pubblico per l’assegnazione della licenza. Ovviamente lo stesso titolare sarà privilegiato per l’assegnazione, ma, altrettanto ovviamente, dovrà presentare moduli, dichiarazioni (Durc, ad esempio), oltre a compilare e presentare la pratica in modo corretto. Va da se’ che questo lavoro sarà svolto con l’aiuto di associazioni o professionisti. Ma il vero problema, pur derivante da questa trafila, è, spiegano gli ambulanti, il valore della licenza. Infatti, dal momento che ogni sette anni si ripete la stessa “trafila”, diventerà molto complicato vendere ma soprattutto affittare. Di tutto ciò ma anche di molto altro si parlerà oggi nel convegno che si svolgerà in via Cavour, 4 presso la sede della Regione Toscana, a Firenze. L’appuntamento è alle 15 davanti alla Regione. Ampio lo spettro degli interventi, che vede ospiti di ogni rappresentanza politica, dal Pd  (Lorenzo Becattini) al M5S (Ivan della Valle) a Rizzetto di FdI-AN, fino a Paolo Sarti, consigliere regionale Sinistra Italiana e Deborah Bergamini, Forza Italia, oltre al leghista Guglielmo Picchi. A dare il via ai lavori sarà Alessio Pestelli, presidente di Assidea.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »