energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

“Nonno sitting” trasferito: è conflitto fra giovani e anziani Società

Prato – L’ assessorato al sociale di Prato ha dato il benservito all’associazione il Sicomoro onlus che ha messo su nel 2016 “nonno sitting” una realtà che si occupa di anziani dai 65 a 95 anni autosufficienti ma con difficoltà a stare soli, ( https://www.stamptoscana.it/anziani-nonno-sitting-a-prato-nasce-un-nuovo-servizio/ ). Ha deciso di trasferirlo tra pochi giorni dal centro Ventrone in via delle Gardenie a Prato a Iolo presso la struttura Guazzalotri.

Qui per “nonno sitting” l’Assessorato al sociale avrebbe messo a disposizione una stanza grande sì, ma senza aria condizionata e spazi esterni, indispensabili per le attività motorie degli anziani. Ad occupare i locali del Centro Ventrone sarà invece una associazione che si occupa di intrattenere i giovani durante le vacanze estive. In zona ce ne sono già due che svolgono la medesima attività.  Una offerta dalla Parrocchia, l’altra dal Cgfs ( centro giovanile di formazione sportiva) a pochi passi dalla piscina Gescal.

Su Fb monta la polemica tra la presidente dell’associazione “il Sicomoro” la psicologa Luciana Bigagli attaccata da Susanna Agostini che, portavoce dell’associazione che “sfratta” nonno sitting, l’ha accusata di aver dato la notizia alla stampa senza aver chiesto un confronto chiudendo il suo intervento social con un “in bocca al lupo ai nonni!”.

Ma le cose non stanno proprio così, perché fa sapere Luciana Bigagli: “In assessorato ci sono andata tante volte ma l’unica risposta che i funzionari mi hanno dato è che la Pubblica Istruzione vuole lì il campo estivo”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »