energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Notti dell’Archeologia: gli eventi di fine luglio nel Senese Notizie dalla toscana

Siena – Nelle Terre di Siena e nei musei della Fondazione Musei Senesi è tutto pronto per un lungo weekend con le Notti dell’archeologia, iniziativa promossa dalla Regione Toscana che, fino al 31 luglio, propone aperture straordinarie serali e notturne in musei, aree e parchi archeologici con eventi per tutti i gusti i cui dettagli possono essere consultati sul sito internet della Fondazione Musei Senesi, www.museisenesi.org.

Giovedì 21 luglio alle ore 17 al Museo Civico Archeologico di Sarteano saranno protagonisti i bambini con “Costruiamo un tempio Etrusco”, laboratorio didattico in collaborazione con il Servizio Civile Regionale di Fondazione Musei Senesi.

Sempre giovedì a Chianciano Terme appuntamento alle ore 18.00 al Museo civico archeologico delle acque con la conferenza “Le città etrusche e il vino”, quindi il museo sarà visitabile eccezionalmente in “notturna” dalle ore 21.00 alle ore 23.00 così come a Castellina in Chianti dove verrà aperto il Museo archeologico del Chianti senese con visita alle sale espositive e alla Rocca.

 

Venerdì 22 luglio alle ore 18 Il Museo Civico Pinacoteca Crociani di Montepulciano presenta “Musica nel museo”, concerto di musica da camera realizzato in collaborazione con il 41° Cantiere Internazionale d’Arte.

A Sarteano invece alle ore 18.00 presso il Museo Civico Archeologico verrà presentata la nuova guida e la nuova app dedicata al museo e alla Necropoli delle Piancacce.

“L’artigianato medievale – Laboratori al Museo” è la proposta del Museo Civico “La città sotterranea” di Chiusi che, dalle ore 21.00 alle ore 23.00, offre attività didattiche per bambini e ragazzi, durante le quali sarà possibile effettuare una visita guidata gratuita.

 

Sabato 23 luglio partirà alle ore 17.00 da Sovicille il trekking “Sui passi degli Etruschi”, passeggiata alla scoperta della necropoli etrusca di Malignano, nei pressi di Rosia,  organizzato dall’ Antiquarium di Poggio Civitate di Murlo in collaborazione con il Museo Etnografico del Bosco di Orgia. I visitatori, accompagnati da una guida ambientale, arriveranno alla necropoli dove i volontari dei due musei li guideranno alla scoperta del sito, raccontando la memoria dei luoghi.

Una visita guidata gratuita è prevista alle ore 16.30 al Museo Civico Archeologico di Sarteano mentre, alle ore 21, il Museo Civico Archeologico e d’Arte Sacra di Palazzo Corboli ad Asciano propone la conferenza “Segni nella pietra”, dedicata alle tradizioni costruttive fra antichità e medioevo con un approfondimento sulla lavorazione del travertino locale. A Colle Val d’Elsa, nell’ ex area Boschi, alle ore 21.30, Leonardo Terreni presenta la ricerca “In vitreis edere. Vetri romani dalla domus di Piazzetta della Propositura in Empoli”, in collaborazione con Pro Loco di Colle di Val d’Elsa e il Gruppo Archeologico Colligiano.

 

Da venerdì 22 a domenica 24, al castello di Murlo prosegue il festival Bluetrusco in occasione dei cinquant’anni dagli scavi di Poggio Civitate, con conferenze, letture, musica e attività didattiche, che culmina appunto con la Notte Blu di sabato 23  e con il concerto di Grazia di Michele con l’album “Il mio blu”.

 

Domenica 24 luglio il Museo Civico Archeologico di Sarteano organizza alle ore 8.30 un trekking archeologico al castello delle Moiane presso l’Abbazia di Spineto, dove sarà possibile scoprire i suggestivi ruderi di un insediamento medievale abbandonato nel XIV secolo. A Chianciano Terme, invece, partenza alle 17.00 dal Museo con rientro alle 20.00 circa per una passeggiata “Tra terme e misticismo” lungo i sentieri che dalla zona delle sorgenti conducono fino all’eremo della Maddalena.

 

Infine, martedì 26 luglio con inizio alle 10.15 i volontari dell’Associazione   Geoarcheologica di Chianciano Terme propongono una visita guidata al Museo Etrusco di Chianciano Terme.

 

Per ulteriori informazioni su orari e programma è possibile consultare il sito www.museisenesi.org, oppure seguire su Facebook Fondazione Musei Senesi o su Twitter @museisenesi

Print Friendly, PDF & Email

Translate »