energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Nuova bretella: dalla Fi-Pi-Li al Polo Tecnologico in 30 secondi Foto del giorno, Notizie dalla toscana

Empoli –  Il collegamento tra il Polo tecnologico di Empoli e lo svincolo Empoli Est sulla FI-PI-LI è realtà. A poco più di dieci mesi dall’apertura del cantiere la nuova strada comunale lunga poco meno di un chilometro e due nuove rotatorie sono state aperte al traffico, con il taglio del nastro stamani, 23 novembre, da parte del sindaco Brenda Barnini insieme agli assessori della Regione Toscana Vittorio Bugli e Vincenzo Ceccarelli ed altre autorità.

La cerimonia di inaugurazione si è svolta davanti al polo tecnologico Sesa – Cabel: lì, su via Piovola, sorge la rotatoria che immette sulla nuova bretella di collegamento con lo svincolo Empoli Est della FI-PI-LI, dove è stata realizzata la seconda rotatoria.

 

Qualcosa di più di una semplice ‘scorciatoia’, di cui si sentiva la necessità da anni, sia per le imprese che sorgono sulla strada, sia per i cittadini della frazione di Villanuova che sono stati sottoposti a una mole di traffico insostenibile, che da oggi, con la nuova infrastruttura, diventa ormai un ricordo. Una boccata di ossigeno di cui beneficerà, assieme a via Piovola, anche la frazione di Sammontana nel comune di Montelupo, in particolare via Maremmana. L’ultimo tappeto di catrame, il cosiddetto strato di usura, sarà steso a primavera dopo l’assestamento.

I finanziamenti per la realizzazione della strada arrivano dalla Regione Toscana per 1 milione e 400mila euro, circa 400mila euro da privati, cioè da quelle aziende -SeSa e Cabel– che hanno scelto questo territorio per crescere e che oggi hanno oltre 1.000 dipendenti.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Empoli Brenda Barnini: «Qui lavorano oltre 1300 persone, grazie a questa nuova strada molti progetti che i due gruppi di aziende che hanno sede qui potranno andare avanti. Parlo di sviluppo, crescita e creazioni di nuovi posti di lavoro. Uno dei vantaggi immediati di questa infrastruttura è proprio quello di restituire alla frazione di Villanuova la sua tranquillità, perché per tanti anni hanno dovuto convivere coi mezzi pesanti che dovevano raggiungere questo insediamento industriale e tecnologico attraverso una strada inadeguata».

Il progetto ha un costo complessivo di 2 milioni di euro. L’opera è stata finanziata dalla Regione Toscana per 1.448.000 euro e per 552.000 euro dal Comune di Empoli, di cui un contributo di Sesa-Cabel pari a 400.000 euro. La gara fu aggiudicata con un ribasso d’asta del 45% sull’importo, pertanto la rideterminazione del quadro economico porta il valore complessivo dei lavori a 1.492.675 euro.

La quota parte delle economie di gara spettanti alla Regione Toscana, pari a circa 500.000 euro, sono state risparmiate. I lavori sono stati svolti dalla ATI composta dalla Soc. Ing. Magnani s.r.l. (mandataria) di Lamporecchio e dalla ditta Bicicchi Felice s.r.l. (mandante) di Camaiore.  I tempi costruttivi per la realizzazione, ovvero 10 mesi dall’inizio dei lavori, ovvero dall’ scorso febbraio, sono stati rispettati.

Foto: sotto Brenda Barnini sindaco di Empoli

Print Friendly, PDF & Email

Translate »