energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Nuove iniziative della Regione contro il caro benzina Cronaca, Internet

Qual'è il distributore più vicino in cui la benzina costa meno? La risposta è semplice, se a darla è un pc o uno smartphone. Da oggi è possibile grazie all'applicazione digitale creata dalla Regione Toscana per evidenziare le pompe di benzina meno costose del territorio. L'applicazione potrà essere scaricata gratuitamente da tutti i cittadini toscani e raccoglierà le informazioni sui prezzi del carburante segnalate direttamente dai gestori dei distributori. Questo è uno dei punti salienti dell'accordo per contrastare il caro benzina siglato ieri, mercoledì 19 settembre, dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, e da Faib Confesercenti, Figisc Confcommercio e Figica Cisl. Per il resto, il protocollo d'intesa mira ad abbattere il costo dei carburanti mediante la concorrenza dei prezzi. L'accordo con i rappresentanti dei distributori, infatti, prevede fondi di garanzia regionali per i gestori che decidano di emanciparsi dalle compagnie petrolifere e condurre in proprio l'attività delle loro pompe. Questo, si spera, dovrebbe portare all'abbassamento del costo della benzina. La Regione ha introdotto queste misure dopo la decisione di cancellare (dal 1° ottobre, ossia con 3 mesi di anticipo rispetto al previsto) l'accisa di 5 centesimi sulla benzina introdotta dopo le alluvioni di Lunigiana ed Elba della fine del 2011, nonché dopo aver già siglato un accordo con i gestori dei distributori per la realizzazione di nuove pompe bianche sul territorio regionale

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »