energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Nuove produzioni cinematografiche in Toscana nel mese di settembre Cinema

Sono tante le novità che contraddistinguono il mese di settembre in Toscana. Sono infatti ben cinque le nuove produzioni cinematografiche che hanno iniziato i lavori nella nostra regione. Partiamo con “Il Quarto Reich” (Reich of the Dead) dei registi toscani Marco Ristori e Luca Boni, prodotto da Extreme Video e Event Film. Il film, dai toni fantastici, racconta di un gruppo di soldati americani in fuga dai nazisti durante la seconda guerra mondiale che, arrivati ad un avamposto abbandonato, sono attaccati da creature create dal dottor Mengele, un nuovo esercito invincibile generato in laboratorio. A fare da cornice alla storia sono il Parco di San Rossore e alcune location fiorentine. Nel cast gli attori Andrew Harwood Mills, Aaron Stielstra, Ally McClelland, Michael Segal, Dan Van Husen.

Lo scorso 10 settembre sono iniziate all’isola d’Elba le riprese del documentario L’esilio dell’aquila, firmato da Stefano Muti, prodotto da Revolver di Paolo Spina in co-produzione con Francia e Polonia, e interpretato da Eric Fraticelli, Paola Gassmann e Chiara Conti. Il film racconta la vita di Napoleone Bonaparte, in esilio all’isola d’Elba dal maggio 1814 fino al febbraio 1815. Un racconto costruito attraverso i sentimenti dell’imperatore francese deposto: dalle sue meditazioni di fuga alla nostalgia per la natia Corsica, dalla depressione dopo la sconfitta ai problematici rapporti con i potenti locali, dalla vita sentimentale alle attività di miglioramento dell’isola – come le strade, il sistema di miniere, le condutture per l’acqua potabile – delle quali rimane ancora oggi una traccia tangibile. “Credo che sia giunto il momento di raccontare al grande pubblico – afferma il regista – questa fase della sua vita, considerata da molti storici una parentesi minore e che invece rappresenta un’occasione unica per far luce su gli aspetti più intimi e privati del grande Còrso”. Il film è destinato ai palinsesti televisivi educational internazionali (Rai5, France 3, TVP 1)e si compone di interviste a storici di chiara fama – come Ernesto Ferrero, Premio Strega 2000 proprio per il libro “N”, i professori Luigi Mascilli Migliorini e Jean Tulard – e di un’ampia ricostruzione filmica in costume e digitale tramite green screen, che ricostruisce come era Portoferraio nel 1814. Da segnalare la presenza nel cast tecnico di Alessio Focardi, regista fiorentino che qui firma il montaggio.

Iniziano oggi, 22 settembre, i lavori della troupe del film L’Ospite, per la regia di Ugo Frosi, prodotto da Movie Factory. Il film, che ha ottenuto il Fondo Cinema della Regione Toscana, sarà girato in circa tre settimane a Villa Poggio San Felice di Firenze, in alcune location della zona di Camucia, in provincia di Arezzo e a Roma. Ne L’Ospite si continua a parlare della seconda guerra mondiale. Siamo nel 1943. L’Italia è teatro di scontri tra i nazisti e gli alleati ed è in corso una guerra civile. Giovanni Gentile, uno dei principali filosofi italiani, è nominato da Mussolini presidente dell’Accademia d’Italia, a Firenze. Isolato nella sua villa alle pendici della collina di Fiesole, Gentile (interpretato da Amerigo Fontani) si fa portatore di una politica di pacificazione nazionale che scatena l’aperta ostilità di tutte le parti in gioco: fascisti, partigiani e alleati. In un ultimo, disperato, tentativo di riconciliazione, il filosofo decide di avvicinare un suo giovane ex-studente, Cesare (Luca Guastini), ora passato alla Resistenza e in contatto con Michael, ufficiale dei servizi segreti alleati.

Dopo un capillare tam tam su internet e sulla stampa per il crowdfunding, inizieranno il prossimo 6 ottobre le riprese del film di Federico Micali, Aspettando l’Universale. Autore del documentario Cinema Universale d’Essai, Micali adesso realizza un vero e proprio lungometraggio sullo storico cinema di Firenze. Il film racconta di tre amici fiorentini che frequentavano il cinema negli anni ’70 e ’80. Il manifesto è firmato dall’artista Clet, le musiche sono invece della Bandabardò, e la sceneggiatura è scritta da Micali insieme a Cosimo Calamini, giovane e apprezzato scrittore e sceneggiatore fiorentino e Heidrun Schleef, una delle più accreditate sceneggiatrici italiane, vincitrice della Palma d’oro a Cannes per La Stanza del figlio di Nanni Moretti. La produzione del film può contare sui fondi raccolti dai tanti fan di Micali sulla piattaforma Limoney (www.limoney.it) e sul Fondo Cinema della Regione Toscana.

Inizieranno infine il prossimo 13 ottobre le riprese di Basta Poco, il nuovo film del comico toscano Andrea Muzzi e di Riccardo Paoletti, prodotto da Alba Produzioni. Il film, che sarà girato a Chiusi, è sostenuto dal Fondo Incoming di Toscana Film Commission. I protagonisti Sergio e Fulvio sono due quarantenni che affidano il loro riscatto sociale ad un’idea particolare: mettere su un’agenzia che vende felicità. Nasce così l’agenzia Felici & Contenti, per esaudire i desideri più disparati delle persone. Il cast, ancora in definizione, vedrà probabilmente in scena Marco Messeri, lo stesso Muzzi e Lucia Ocone.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »