energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Nuove scosse, stavolta nell’Aretino Cronaca

Firenze – Le scuole riaprono nel Valdarno fiorentino e chiudono nell’Aretino. Lo sciame sismico che ha fatto paura alla Toscana, continua a destare preoccupazione. E se i sindaci di Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle e del Comune Unico di Figline e Incisa Valdarno hanno deciso per la riapertura delle scuole, domani (lunedì 22 dicembre) istituti scolastici chiusi a titolo precauzionale a Sansepolcro (Arezzo). Il sindaco della cittadina al confine con l’Umbria, Daniela Frullani, ha anche annullato il concerto di Natale (previsto per questa sera) in quanto intorno alle 16.50 si è verificata una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 fra le province di Arezzo e Perugia.

Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il nuovo terremoto è parte dello sciame sismico che ha interessato il Chianti negli scorsi giorni. Al momento non sono stati rilevati danni a cose o persone. Ma la preoccupazione resta tanta. Tanta che, oggi, due sposi hanno detto sì in piazza a Tavarnelle: in tempi di sciami sismici, un matrimonio classico in Comune è fin troppo ordinario.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »