energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Nuovo stadio, ipotesi economiche Fiorentina e Monitor Deloitte consulting Breaking news, Cronaca

Firenze – Dati alla mano, la Fiorentina presenta l’impatto economico che il nuovo stadio Artemio Franchi comporterebbe, secondo lo studio realizzato dalla stessa società viola e Monitor Delotte consulting. Si parte dal fatto che la Fiorentina è pronta ad investire 250 milioni di euro per costruire il nuovo stadio, investimento che secondo lo studio produrrebbe 1.050 posti di lavoro, creando un impatto economico di circa 5 miliardi di euro in dieci anni tra crescita dei ricavi del club, nuove attività commerciali di terzi, occupazione, gettito fiscale extra per la pubblica amministrazione e sviluppo immobiliare del quartiere di Campo di Marte.

Lo studio è stato presentato a Firenze dal presidente viola Rocco Commisso e da Luigi Capitanio, direttore di Monitor Deloitte e valuta l’mpatto di un eventuale nuovo stadio con capienza di 42mila posti. La capienza prevista potrebbe portare a una crescita, secondo quanto esposto stamane, dei ricavi dai 93milioni della stagione 2018-19 a 225 milioni l’anno.. Capitanio ha spiegato che un risultato come quello previsto potrebbe portare  “la Fiorentina tra i top club europei”.

Per quanto riguarda le ricadute sull’area, i ricavi delle attività commerciali, secondo lo studio di Monitor Deloitte consulting,  passerebbero da 5,3 milioni l’anno fino a 126, considerando tuttavia  i 50.000 metri quadrati di area commerciale che – “sarà aperta sette giorni su sette e potrà attirare turisti” spiega il patron viola. Fra tursiti, residenti e tifosi l’area attirerebbe, secondo i calcoli della Fiorentina e della società di analisi,  2 milioni di persone ogni anno.

Le entrate per la pubblica amministrazione riguardano il gettito fiscale diretto e indiretto, che secondo lo studio passerebbero dagli attuali 12 milioni annui a 95, di cui il 5% all’anno destinati alle casse del Comune di Firenze. Fra le voci considerate, anche quella occupazionale: si potrebbe passare da 190 lavoratori (tra attività dirette e indirette legate allo stadio) a 1.050. Fra i benefici apportati all’area, il nuovo stadio porterà benefici anche al quartiere di Campo di Marte per quanto rgiuarda il valore immobiliare, che aumenterebbe, come bviene spiegato, del 25% per la componente residenziale e del 61% per quella commerciale.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »